Cronaca

Una grossa chiazza di olio in mare, scatta il piano antinquinamento in porto

Intanto è scattato il piano antinquinamento, che ha visto la delimitazione dell'area interessata e l'eliminazione della macchia con l’impiego di dispositivi assorbenti e del mezzo disinquinante

Foto di repertorio

Ieri i militari della Stazione Navale della Guardia di Finanza di Ancona, si sono accorti di una grossa chiazza di olio lubrificante in mare, che sembrava provenire dall'area delle barche da pesca del porto dorico, in località Mandracchio. Allertata la Capitaneria di Porto, questa ha fatto intervenire i propri militari insieme al personale dell’ARPA Marche per i rilievi tecnici.

Dopo una breve indagine Capitaneria di porto e Guardia di finanza, alla fine hanno individuato l'imbarcazione responsabile dalla quale, seppur per incidente, ha provocato un danno al mare, sversando in acqua una ingente quantità di olio. Denunciato. Intanto è scattato il piano antinquinamento, che ha visto la delimitazione dell'area interessata e, tramite l’impiego di dispositivi assorbenti e del mezzo disinquinante, la macchia d'olio è stata eliminata. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una grossa chiazza di olio in mare, scatta il piano antinquinamento in porto

AnconaToday è in caricamento