Summit su bambini ed emergenze naturali, il Garante vola a Lisbona

Un convegno a Lisbona, organizzato dall’Istituto di scienze sociali della locale università e dall’ateneo di Lancaster, con il contributo di Save the Children e di altri poli scolastici

Andrea Nobili

Rappresentante per l’Italia, illustrerà il protocollo d’intesa sottoscritto con Regione Marche,  Anci e Save the Children, un atto che ha l’obiettivo di rendere concreta la collaborazione fra quanti operano per affrontare le situazioni più difficili. La resilienza dei bambini e dei ragazzi al cospetto delle emergenze naturali. Una tematica già da tempo al centro dell’attenzione del Garante dei diritti, Andrea Nobili, che parteciperà, quale relatore per l’Italia, al convegno di Lisbona, organizzato dall’Istituto di scienze sociali della locale università e dall’ateneo di Lancaster, con il contributo di Save the Children e di altri poli scolastici.

Partendo dal più ampio quadro della gestione delle emergenze in ambito mondiale, verrà affrontato il problema di quella sismica che ha riguardato le Marche, con particolare riferimento al ruolo del Garante per quanto riguarda la tutela dell’infanzia e la promozione dei diritti. E sarà anche l’occasione per presentare il Protocollo d’intesa sottoscritto nelle scorse settimane tra lo stesso Garante, la Regione Marche, l’Anci e Save the Children. Un atto che ha l’obiettivo di attivare la collaborazione fra quanti operano per affrontare le emergenze, affinché sia promossa la partecipazione diretta di bambini ed adolescenti, che potranno essere impegnati nella ricerca di nuove strade da seguire per attuare la prevenzione ed affrontare i momenti di difficoltà nei propri territori. La messa in essere del protocollo è stata sostenuta dal Garante, che  si è impegnato affinchè fossero valorizzate le risultanze del progetto “Cuidar” e promosse le linee di indirizzo per i piani di emergenza comunali, elaborate da Save the Children e che annoverano già alcune esperienze effettuate  sul territorio marchigiano.

All'evento di Lisbona, in programma per il 22 e 23 maggio, parteciperanno decisori, professionisti e ricercatori di calibro internazionale, fra cui la professoressa Lori Peek, direttrice del “Natural Hazards Center” presso l’Università del Colorado e autore di “Children of Katrina”, il resoconto di un lungo studio su alcuni bambini che nel 2005 hanno vissuto l’esperienza del famoso uragano  denominato Katrina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento