rotate-mobile
Cronaca

Chiama il papà al telefono, poi l'urlo choc: «Mi getto sotto al treno»

Il ragazzo ha chiamato il padre al telefono e gli ha comunicato l'intenzione di farla finita alla stazione di Ancona

ANCONA - «Mi getto sotto il treno». Lo aveva detto al papà, via telefono, comunicandogli che si trovava già alla stazione di Ancona. Il ragazzo è stato salvato dagli agenti della Polizia ferroviaria. 

Dopo aver ricevuto la chiamata il padre ha fatto scattare l’allarme, chiamando la polfer e  fornendo la descrizione del figlio. Fondamentale il lavoro dell’agente della sala operativa di Ancona, che è riuscito a parlare al telefono con il giovane, cercando di convincerlo a rinunciare ai suoi propositi. La comunicazione ha permesso anche agli agenti di guadagnare preziosissimi minuti che sono serviti per rintracciare il ragazzo. Il giovane, in realtà, non era ancora ad Ancna. E' stato rintracciato nei pressi di Marotta e la sua posizione è stata comunicata ai carabinieri di Fano, che lo hanno raggiunto.   
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiama il papà al telefono, poi l'urlo choc: «Mi getto sotto al treno»

AnconaToday è in caricamento