«Mia madre non vuole più parlare con me», poi ingoia una lametta: corsa in ospedale

Dice che la madre non vuole più parlare con lui e così, di contro, ha deciso di farsi del male ingoiando una lametta. Lo ha fatto un detenuto nel carcere di Montacuto, poi trasportato al Pronto Soccorso

La Polizia Penitenziaria davanti al tribunale - foto di repertorio

La madre non vuole più parlare con lui e così, per protesta, ha ingoiato una lametta da barba di plastica. A mettere in atto il gesto autolesionista un detenuto del carcere di Montacuto dove gli agenti della Polizia Penitenziaria, messi di fronte al fatto compiuto, hanno subito chiesto l’intervento del 118. Così l’altra sera lui, un 36enne siciliano, è stato trasportato d’urgenza al Pronto Soccorso dell’ospedale regionale di Torrette. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo una visita gastroenterologica, i medici hanno confermato la presenza della lametta che, per fortuna, difficilmente potrebbe provocare lesioni interne. Per questo il 36enne è tornato in carcere per la notte e poi, dopo una radiografia eseguita la mattina dopo, si è deciso di attendere il corso fisiologico degli eventi, che dovrebbero portare l’uomo ad espellere l’oggetto di plastica in modo naturale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento