rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Cronaca

Sub stroncato da malore, niente autopsia su Vittorio Diamanti: esclusi problemi di decompressione

L’uomo è deceduto ieri dopo che aveva eseguito per lavori di manutenzione per conto della Carmar Sub per cui lavorava da anni

ANCONA - Non ci sarà nessuna autopsia sul corpo di Vittorio Diamanti, 62 anni, il sub esperto della Carmar che è morto ieri mentre tornava in porto dopo alcuni lavori di manutenzione fatti in mare. La Procura ha liberato la salma escludendo che ci possano essere stati problemi di decompressione. Diamanti si sarebbe sentito male in acqua non era sceso in profondità, rimandando massimo ad un metro. Originario di Porto Sant’Elpidio era un palombaro esperto e a giugno sarebbe andato in pensione. Ieri mattina i colleghi hanno provato a rianimarlo, a bordo della chiatta, mentre facevano rientro in porto, ma non c’è stato nulla da fare. In banchina c’erano i soccorsi del 118 ma anche per loro ogni manovra è stata vana. Diamanti era conosciuto anche a Civitanova Marche dove è stato volontario in Croce Verde. Proprio l’associazione di pubblica assistenza lo ha ricordato su Facebook con foto e un pensiero rivolto alla famiglia.

«La Croce Verde di Civitanova, straziata dal dolore, esprime le più sentite condoglianze alla nostra volontaria e caposquadra Paola Diamanti - riporta il post - per la scomparsa dell’amato padre. Vittorio ha militato per un lungo periodo nella nostra associazione da volontario, ricoprendo il ruolo di milite e autista soccorritore. La passione per la divisa, la cordialità, l’onestà e il grande cuore lo hanno sempre contraddistinto. Vogliamo ricordarti così, con il sorriso stampato in volto, stretto fra l’amore di tutti i tuoi colleghi volontari. Fai buon viaggio Victor».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sub stroncato da malore, niente autopsia su Vittorio Diamanti: esclusi problemi di decompressione

AnconaToday è in caricamento