Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca Stazione / Via Ragusa

Violentò una ragazza nel parco di via Ragusa, deve scontare 4 anni: arrestato

Il fatto risale al maggio 2013 quando lui, insieme ad un suo amico, ha abusato di una ragazza conosciuta in un bar in zona Stazione. Poi i tre si sono appartati nei giardinetti di via Ragusa dove si è consumata la violenza

Hamza Othman

A gennaio era stato condannato in via definitiva a 4 anni di reclusione dopo essere stato ritenuto responsabile dello stupro di una giovane anconetana, invitata a fumare hashish in un parco e poi, una volta inibita dalla sostanza, è stata costretta a spogliarsi per il piacere dei suoi due aguzzini. E così ieri i Carabinieri della tenenza di Falconara hanno arrestato Hamza Othman, 28 anni di origini tunisine. Il giovane ieri, avendo saputo della condanna per il reato di violenza sessuale, avrebbe tentato di far perdere le sue tracce lasciando l’appartamento abituale per trovare un altro rifugio. Ma i militari, dopo una veloce attività di indagine, hanno scoperto come il tunisino si fosse rifugiato in casa di una parente dell’attuale fidanzata. Qualche appostamento per avere conferma dei sospetti ed è scattato il blitz, che ha portato le manette ai polsi del giovane magrebino. Nonostante l’accerchiamento, Othman ha cercato fino all'ultimo di sottrarsi all’arresto, consegnandosi solamente quando i militari avevano sfondato la porta d’ingresso dell’appartamento. Ora il 28enne si trova recluso nel carcere di Montacuto, dove era già detenuto il connazionale di 23 anni che, quel giorno, era con lui nel parco Regina Margherita di via Ragusa. Hamza, difeso dall’avvocato Pietro De Gaetani, si è sempre dichiarato innocente, sostenendo come la sua posizione fosse sempre stata defilata e marginale rispetto ai fatti commessi dall'amico. 

Fatto sta che per i giudici non ci sono più dubbi. Othman ha abusato di un’anconetana che, al tempo, aveva 25 anni. I tre si erano conosciuti in un bar in zona Stazione e dopo aver fatto amicizia hanno deciso di appartarsi in un parco vicino alla sede della Croce Gialla, in via Ragusa, per fumare insieme dell’hashish. Dopo aver cominciato a consumare lo stupefacente però, uno dei due giovani avrebbe iniziato a spogliare e palpare la giovane con la chiara intenzione di consumare un rapporto sessuale, avances a cui si sarebbe unito anche il secondo tunisino. I due avrebbero anche tolto il cellulare alla vittima, che è comunque riuscita a scappare dal parco prima che le cose potessero degenerare. Una volta arrivata a casa la ragazza ha raccontato l’episodio al fidanzato, e insieme sono subito andati in caserma dai carabinieri a denunciare il fatto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violentò una ragazza nel parco di via Ragusa, deve scontare 4 anni: arrestato

AnconaToday è in caricamento