Cronaca

Senigallia: “Ladre di biciclette”, nei guai due studentesse minorenni

Ai carabinieri hanno dichiarato di avere trovato le bici abbandonate lungo la siepe, ma una risultava rubata quattro giorni prima sul Lungomare Da Vinci, ed è stata restituita alla proprietaria

Senigallia, lungomare (foto archivio)

Quando, lunedì pomeriggio, sono state fermate dai Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile di Senigallia in Piazza Saffi, a bordo delle loro bici, le due giovani studentesse jesine di 16 anni non hanno battuto ciglio, e hanno dichiarato di averle trovate abbandonate dietro una siepe.

Ma la realtà, come hanno subito appurato i militari, era ben diversa: una delle biciclette, infatti, risultava essere stata rubata quattro giorni prima sul Lungomare Da Vinci (ed è stata restituita alla legittima proprietaria), mentre per l’altra si sta indagando per risalire all’identificazione del proprietario.

Le due ragazzine sono state deferite in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria Minorile e riaffidate alle famiglie.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senigallia: “Ladre di biciclette”, nei guai due studentesse minorenni

AnconaToday è in caricamento