menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Basement al via, tutto pronto per il week end dedicato alla street art

Jesi sarà la vetrina per decine di artisti del mondo dello skateboard, del tatuaggio, del fumetto, della grafica, della poster art, dell’illustrazione, della custom culture e di tutte le arti visive affini al Rock’n’Roll

JESI – La rassegna “Basement, art and street culture” scalda i motori: da domani (venerdì 17 novembre) a domenica Jesi sarà la vetrina per decine di artisti del mondo dello skateboard, del tatuaggio, del fumetto, della grafica, della poster art, dell’illustrazione, della custom culture e di tutte le arti visive affini al Rock’n’Roll e alla musica in genere.

Basement nasce nel 2015 grazie all'intuizione di Jerry Sura aka Jerry Brigante e Giacomo “Mona” Monachesi che gestiscono lo skatepark di Osimo, l’anno successivo si unisce a loro Sonny Alabama, aka Andrea Refi«Basement vuole contribuire ad una nuova prospettiva di futuro – spiegano gli organizzatori – Un futuro che veda nell’arte, nello sport e nella cultura, il motore di una prospettiva economica e sociale di questo Paese. La street art vuole portare più consapevolezza estetica e culturale della realtà in cui viviamo sia nelle giovani generazioni che in fasce di età più mature. Il recupero degli spazi sociali è un altro punto cardine: contro il grigiore della cementificazione urbana, che va di pari passo con l’appiattimento culturale. Nel contesto cittadino di Jesi abbiamo trovato il giusto spazio».

La mostra mercato

Per tutta la durata dell’evento, dalle 16 alle 24, la Galleria Cotton Club ospita la mostra mercato firmata Basement: sabato pomeriggio la presentazione del murale di “Uomini nudi che corrono” all’interno della galleria dove saranno esposte opere di Murder Farts creatore di diorama eKustom Kulture designer da Roma, Davide Ranni aka Wolfenstein designer kustom kulture e scultore con pezzi di ricambio di parti meccaniche da Roma, Simone Lucciona illustratore e grafico della scena punk hardcore romana, Paulette Du poster artist e chitarrista di Motorama ePlutonium Baby da Roma, Giampo Coppa poster artist hero da Torino, Tony Graffio giornalista documentatore e fotografo da Milano, Barbara Fagiolo illustratrice e tatuatrice da Roma, Daniel Tummolillo poster art e serigrafia da Brera, Riccardo Chitarrari illustratore da Macerata,Gabriele Zagaglia illustratore da Osimo, Giacomo Farina illustratore di Senigallia, Giorgio Bartocci writer e illustratore di Jesi, Big Air Labprime mover della scena skate marchigiana, Raffaele Primitivo grafico e illustratore per Hydra Dj set, Raval, Vodkatronik , Marlene Kuntz... da Ancona, Alberto Forstner artigiano/artista (costruisce chitarre con materiali di recupero tra cui tavole da Skate) da Rimini, Vanessa Cardinalifumettista da Jesi, Francesco Biagini fumettista da Perugia, Alex Massacci fumettista da Jesi, Marco Mantesso artigiano/artista/designer (scultore con pezzi di recupero delle più svariate origini), Werther Zambianchi fotografo e stampatore sperimentale da Ancona.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rione Pinocchio, perché si chiama così? (La statua non c’entra)

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento