menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I Ris davanti alla discoteca di Corinaldo

I Ris davanti alla discoteca di Corinaldo

Giallo biglietti e primi indagati, identificato l'autore del lancio spray: è un minore

La Procura minorile ha individuato il presunto autore del lancio di spray urticante: a lui potrebbe essere contestato l'omicidio preterintenzionale

Omicidio preterintenzionale plurimo. E' questo il reato ipotizzato dalla Procura minorile per chi avrebbe usato lo spray urticante nel locale all'interno della Lanterna Azzurra, il dancing di Corinaldo teatro della tragica notte di venerdì che da festa in attesa dell'arrivo del trapper Sfera Ebbasta si è trasformata in incubo di morte per 6 persone. Al momento è stato individuato un 15enne della provincia di Ancona che però non è formalmente iscritto nel registro degli indagati. I carabinieri continuano ad ascoltare testimoni. Un'ottantina solo ieri.

Il giallo dei biglietti 

Va anche chiarito un altro punto non di poco conto. Quante persone erano realmente all'interno della Lanterna Azzurra? La capienza del locale era di 879 persone su tre sale ma l'unica adibita al concerto era omologata per 469. Secondo una stima dei carabinieri erano pronti 1.600 biglietti ma sono state staccate 500 matrici. E i 1400 biglietti comunicati ieri dal premier Giuseppe Conte dopo il summit in Prefettura? Il numero sarebbe quello delle prenotazioni: spettatori potenziali, che sarebbero potuti arrivare per lo spettacolo e non quelli effettivamente entrati all'interno della discoteca. Quelli che poi hanno rinunciato ma anche quelli che, magari per un ritardo sulla tabella di marcia, non hanno fatto in tempo a raggiungere il dancing che poi si è trasformato in una trappola. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Da oggi (6 aprile) le Marche in zona arancione: cosa cambia?

social

Ancona millenaria va in tv: la storia della "dorica" in prima serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento