rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca Porto / Molo Santa Maria

Espulsioni e rimpatri, controlli al porto e all’ex stazione marittima

Procedure in corso per alcuni cittadini irregolari sul territorio. Controlli nell'area "dormitorio a cielo aperto"

ANCONA - Ieri la polizia ha eseguito l’accompagnamento presso il Centro ermanenza per il rimpatrio di Bari un cittadino rumeno di 37 anni, irregolare, gravato da un ordine di allontanamento per motivi di sicurezza già conosciuto alle forze dell’ordine per lesioni aggravate, estorsione, sfruttamento della prostituzione, detenzione illegale di armi, evasione e furto aggravato. 

Il 3 gennaio 2021 l’Ufficio Immigrazione ha espulso, tramite la misura dell’obbligo di firma con il trattenimento del passaporto in attesa di rimpatrio, ad una cittadina dominicana di 40 anni che è risultata irregolare sul territorio nazionale.  

Insieme alla Prefettura, la Polizia di Stato ha proceduto ad eseguire ripetuti controlli presso il porto e l’area dell’ex Stazione Marittima situata in area portuale, utilizzata come dormitorio a cielo aperto da cittadini stranieri. In particolare, negli ultimi giorni del 2021 gli agenti hanno identificato 4 extracomunitari, tutti regolari sul territorio nazionale. Si tratta di un cittadino gambiano, di un cittadino somalo, di un cittadino del Niger e di un cittadino marocchino. Due di questi risultano avere un domicilio (in corso accertamenti) nella provincia di Ancona, Il gambiano risulta essere uscito da un progetto relativo all’accoglienza, mentre il marocchino è domiciliato nella provincia di Macerata. Nei confronti di quest’ultimo, già conosciuto per furto, violenza a pubblico ufficiale, danneggiamento, invasione di edifici e per violazioni relative al testo unico sugli stupefacenti, il Questore di Ancona ha emesso foglio di via da Ancona (Foto di repertorio).
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Espulsioni e rimpatri, controlli al porto e all’ex stazione marittima

AnconaToday è in caricamento