Riqualificazione aree pedonali, ripulito il sottopasso della stazione

L'Amministrazione comunale si era presa l'impegno di sistemarlo una volta per tutte ed ora l'Area Servizi Tecnici ha completato l'intervento.

Il sottopasso della stazione

Era da tempo in condizioni critiche, decisamente un brutto biglietto da visita per la città per chi arrivava in treno. Ora è stato rimesso a nuovo e posto sotto il controllo vigile delle telecamere. Parliamo del sottopasso pedonale della stazione ferroviaria a servizio del parcheggio scambiatore, da tempo oggetto di segnalazioni da parte degli utenti per lo stato di degrado in cui si trovava.

L'Amministrazione comunale si era presa l'impegno di sistemarlo una volta per tutte ed ora l'Area Servizi Tecnici ha completato l'intervento. In pratica sono stati rimossi tutti i vecchi pannelli di cartongesso addossati alla parete ormai logori e imbrattati, per essere sostituiti con doppie pannellature rigide tinteggiate di bianco. Sistemato al meglio l'impianto elettrico, ripristinati anche i punti di raccolta dell'acqua piovana e data una pulitura generale al pavimento. Installate infine le telecamere che saranno collegate al nuovo impianto di videosorveglianza della zona. Con la consapevolezza che, malgrado l'occhio vigile della telecamera, i muri così ripuliti possano essere subito imbrattati da qualcuno, l'assessorato alla cultura ha preso contatto con l'Istituto d'arte e alcuni writers per valutare come decorare al meglio le pareti del sottopasso in una prospettiva di street art.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento