La Vallesina arriva in Silicon Valley, FoodFind si presenta all’evento di Startup Grind

Nata con l’obiettivo di rivoluzionare il settore alimentare italiano, la startup anconetana è stata presentata giovedì pomeriggio durante l’evento di Startup Grind, la community di founders più grande del mondo

Da sx: lo speaker Frank Hysa, Jacopo Corona e Roberto Grilli

«Rivoluzionare l’industria del food».  Ha le idee chiare Roberto Grilli, il 31enne anconetano fondatore di FoodFind, il network del settore alimentare italiano che collega produzione, materie prime e servizi.  Il giovane imprenditore ha presentato il suo progetto durante l’evento organizzato da Startup Grind, la community di founders fondata da Google, ed ospitato per l’occasione dalla società cooperativa agricola Colonnara di Cupramontana. Insieme a Grilli presente anche Jacopo Corona, 28enne di Castelfidardo e Ceo di Frolla, il microbiscottificio solidale che inserisce i disabili nel mondo del lavoro.

FoodFind è stata presentata di fronte ad un folto ed interessato pubblico, arrivato a Cupramontana per ascoltare le idee innovative dei due giovani startupper.  Come spiegato dallo stesso Grilli, FoodFind è una una piattaforma web completamente dedicata a tutti i protagonisti della filiera alimentare, dai produttori di materie prime o semilavorati, fino a chi offre servizi. La startup vuole abbracciare l’enorme sfida di rivoluzionare l’intero canale di vendita dove non saranno più i fornitori a dover proporre i loro prodotti, ma saranno direttamente i potenziali clienti a cercare tutte le informazioni di cui hanno bisogno. Questo sarà possibile grazie a Search&Match, l’innovativo motore di ricerca e cuore pulsante di FoodFind. Attraverso questo strumento ogni utente potrà trovare tutto ciò di cui ha bisogno con un semplice click, con l’algoritmo che rimanderà il miglior prodotto possibile in base alle sue esigenze.  Alle aziende infatti verrà creato un profilo ad hoc, una sorta di sito nel sito che funzionerà come una vetrina virtuale, con all’interno tutti i loro prodotti divisi per categoria. Non sarà però un e-commerce, ma tutt’altro. Si, perché è questa un’altra novità di FoodFind. Le aziende infatti potranno contattare i loro clienti e fare affari senza nessuna intermediazione, con il prezzo che verrà trattato direttamente dalle due parti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

FoodFind però non si ferma qui. Roberto ha dedicato una sezione a tutti coloro che vogliono concretizzare la propria idea di business. Il nome è FoodHelp e guiderà step by step ogni aspirante imprenditore in ogni passaggio fino alla realizzazione del suo sogno. L’utente interessato infatti potrà scoprire come creare un prodotto ed i fornitori che offrono tutti i servizi necessari per realizzarlo. Sono già oltre 70 i player che hanno aderito a FoodFind, in attesa del lancio ufficiale previsto per gennaio 2019. Tra questi anche colossi internazionali come Orogel e Gruppo Togni, oltre a tante altre realtà del nostro territorio. L’obiettivo di FoodFind è quello di voler diventare il vero punto di riferimento per tutto ciò che ruota intorno al settore alimentare, dove ogni utente potrà trovare con rapidità ed in maniera intelligente ogni tipo di informazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Il vento della protesta arriva anche ad Ancona

  • Contagio in aula, allarme in una scuola dell'infanzia: scatta la quarantena per i bimbi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento