rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Cronaca

Minacce e vessazioni alla ex: l’ammonimento del questore arriva a San Valentino

L’ammonimento è, di fatto, l’ultima possibilità per lo stalker prima di subire una denuncia per atti persecutori procedibile d’ufficio

Relazione finita, lui non si rassegna e passa alle minacce nei confronti della ex. Proprio nel giorno di San Valentino però riceve l’ammonimento del questore Cesare Capocasa. Gli è stato notificato dagli agenti della Divisione Anticrimine. L’uomo dovrà rompere ogni tipo di contatto e condotta che possano creare problemi alla ragazza. 

Lui 30enne marchigiano, lei coetanea originaria della Campania e residente in provincia di Ancona. L’innamoramento, la relazione e poi la fine della storia. Fine che lui, secondo le ricostruzioni, non ha mai digerito. E’ passato alla pressione psicologica tramite vessazioni e minacce finché lei non ha detto “basta” e si è rivolta alla polizia. 

L’ammonimento è, di fatto, l’ultima possibilità per lo stalker prima di subire una denuncia per atti persecutori, procedibile d’ufficio e cioè senza che a presentare querela sia la stessa vittima. «Quelli che leggiamo non sono meri numeri ma vite, volti, storie di donne, ambiti familiari inondati di violenza, sopraffazione, volontà di dominio. È necessaria una risposta culturale, più forte dell’indifferenza, dell’intolleranza, dell’ignoranza dettata dal pregiudizio- spiega il questore Capocasa- una cultura che restituisca a ciascuna donna il diritto di essere libera e pienamente se stessa». Nell’ultimo trimestre sono stati 9 gli ammonimenti emessi dal questore di Ancona per contrastare la violenza di genere e porre freno a condotte moleste e persecutorie.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce e vessazioni alla ex: l’ammonimento del questore arriva a San Valentino

AnconaToday è in caricamento