rotate-mobile
Cronaca

Avvocatessa perseguitata e minacciata, condannato per stalking il vicino di casa

L’uomo l’ha seguita per quasi un anno inviandole messaggi e regali. La vittima costretta a barricarsi in casa

ANCONA - Era convinto che si dovessero sposare, ossessionato da un amore malato, dentro la sua testa. Per questo aveva iniziato a corteggiarla in modo pesante, prima con regali poi con messaggi e invii su posta elettronica fino al punto di minacciare lei e la sua famiglia ogni volta che si sentiva respinto. Per quasi un anno l’ha seguita, anche quando si trovava con la figlia piccola, le mandava cartoline virtuali e a luglio scorso le ha incendiato l’auto che aveva parcheggiato vicino casa. L’incubo, per una giovane avvocatessa anconetana, è finito solo lunedì, quando la gup Francesca De Palma ha condannato in abbreviato, per stalking, il suo vicino di casa: dovrà scontare due anni in carcere e poi un anno in una struttura protetta (una Rems). L’imputato infatti, 49 anni, anche lui anconetano, difeso dall’avvocato Stefano Radovani, è stato sottoposto ad una perizia psichiatrica ed ha un parziale vizio di mente. Nella vicenda di cui è accusato ha sempre negato di aver fatto del male alla donna parlando solo di amicizia un po’ insistente. 

I fatti sono relativi a settembre dello scorso anno e sarebbero andati avanti fino a luglio, con l’incendio dell’auto. La vittima, parte civile con l’avvocato Paolo Tartuferi, era arrivata ad installare delle telecamere sotto casa per la paura della sua incolumità e di quella dei suoi familiari. Costretta a barricarsi in casa la donna aveva sporto denuncia alla polizia per fermare il 49enne che si era trovata anche a bordo dei mezzi pubblici. Lui l’aveva minacciata di farle fare una brutta fine e si appostava sotto casa per seguirla. Lo stalking è stato commesso mentre l’imputato aveva una misura cautelare, era ai domiciliari sempre per atti persecutori nei confronti dei vicini casa. Dopo gli episodi contro l’avvocatessa aveva avuto un divieto di avvicinamento, anche questo infranto, e a marzo scorso era stato arrestato. A giugno scorso era uscito dal carcere e dopo poche settimane aveva incendiato la sua auto. A seguito di questo fatto era tornato in carcere dove è anche adesso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avvocatessa perseguitata e minacciata, condannato per stalking il vicino di casa

AnconaToday è in caricamento