rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca

Travisato e minaccioso nei confronti della polizia, le telecamere incastrano il tifoso. Per lui niente stadio 

Aveva minacciato gli operatori delle forze dell’ordine schierati nella zona cuscinetto di separazione, riservata alla tifoseria avversaria

ANCONA - Daspo per un tifoso 40enne dell’Ancona. L’uomo, durante il match casalingo contro la Reggiana dello scorso 27 febbraio, è stato ritenuto responsabile insieme ad altri tifosi di condotte pericolose per l’ordine e la sicurezza pubblica. Secondo le ricostruzioni, durante il deflusso delle tifoserie e con il volto travisato, il 40enne aveva minacciato gli operatori delle forze dell’ordine schierati nella zona cuscinetto di separazione, riservata alla tifoseria avversaria.

Dalle immagini registrate ed estrapolate dalla Polizia Scientifica il tifoso è stato successivamente identificato, grazie all’operato della Squadra Tifoseria della Digos. Non potrà accedere alle manifestazioni sportive per 1 anno.

Con questo provvedimento salgono a N.25 i DASPO sportivi disposti dal questore di Ancona, su istruttoria della Divisione Anticrimine, dall’inizio del Campionato Nazionale “ Lega Pro”, Girone “B”. «Questi provvedimenti- spiega il questore Cesare Capocasa- si sono resi necessari affinché il prossimo campionato possa svolgersi nel rispetto della normativa specifica, assicurando l’ordine e la sicurezza pubblica e tutelando tutti coloro che si recano allo stadio con il desiderio di assistere ad una manifestazione sportiva, senza dover temere scontri o violenze».
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Travisato e minaccioso nei confronti della polizia, le telecamere incastrano il tifoso. Per lui niente stadio 

AnconaToday è in caricamento