menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giornata anti spreco alimentare, Coldiretti: «60mila marchigiani sono indigenti»

Situazioni di difficoltà che si sono ulteriormente acuite a causa dell’emergenza sanitaria. Il commento di Coldiretti

La Giornata Nazionale di Prevenzione dello spreco alimentare (venerdì 5 febbraio) è anche occasione per riflettere sulle disparità sociali che vedono da una parte circa 27 chili pro capite di cibo gettato e dall’altra le 60mila persone indigenti, secondo gli ultimi dati Fead. Situazioni di difficoltà che si sono ulteriormente acuite a causa dell’emergenza sanitaria.

«Fra i nuovi poveri – precisa la Coldiretti – ci sono coloro che hanno perso il lavoro, piccoli commercianti o artigiani che hanno dovuto chiudere, le persone impiegate nel sommerso che non godono di particolari sussidi o aiuti pubblici e non hanno risparmi accantonati, come pure molti lavoratori a tempo determinato o con attività saltuarie che sono state fermate dalla limitazioni rese necessarie dalla diffusione dei contagi per Covid. Coldiretti e Campagna Amica non hanno mai smesso di aiutare queste famiglie in difficoltà attraverso una serie di iniziative benefiche come la Spesa sospesa o le donazioni dirette. In questi giorni sono in distribuzione in tutte le province circa 3.500 chili di cibo di alta qualità Made in Italy. Pacchi solidali che contengono pasta, olio extravergine di oliva, formaggi, salumi, latte, passata di pomodoro e legumi. La consegna fa seguito alla prima trance da oltre 2000 chili di pacchi solidali consegnati prima di Natale Dall’inizio della pandemia a oggi Coldiretti, attraverso le sue Federazioni provinciali e gli uffici di zona, ha anche distribuito 18mila chili di pasta dalla Fondazione Campagna Amica e altri 2500 chili di cibo raccolti con la Spesa sospesa. Senza contare il sostegno ai circhi Madagascar e Universal e allo zoo di Falconara Marittima, stretti tra l’impossibilità di lavorare e il compito quotidiano di assistere i propri animali.» 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Venerdì firmo la nuova ordinanza, zona rossa fino al 14 marzo»

Attualità

Il nuovo Dpcm, arrivata la firma di Draghi: ecco cosa cambia fino a Pasqua

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento