Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Monsano, aggressione a sprangate fuori dalla discoteca: al via il processo

Il giudice ha accolto la richiesta di una delle due difese di procedere con rito abbreviato. L'altro imputato se la vedrà attraverso il rito ordinario e la prossima udienza è già fissata per il prossimo 15 luglio

Il Tribunale

Al via al processo penale a carico di U. S., 19 anni e A. D. R. 20 anni, i due rom accusati del pestaggio di Francesco Ciocci, il 22enne di Filottrano preso a sprangate in faccia dopo esser intervenuto in difesa di un amico, vittima di rapina la notte del 12 ottobre scorso. Ieri sono state acquisite le liste testi e fatte le prime richieste. In particolare quella della difesa di A. D. R., sostenuta dall’avvocato Francesco Linguiti, che ha ritentato la carta del rito abbreviato, quella che nella scorsa udienza preliminare era stata rigettata dal Gup Francesca Zagoreo e che ieri è invece stata accolta dal giudice Paolo Giombetti. Passerà invece attraverso il processo ordinario il 19enne, per cui si dovranno preparare circa una decina di testimoni. 

Processo aperto e subito rinvio alla prossima udienza del 15 luglio quando, oltre ad essere ascoltati i vari testimoni, parlerà anche il ragazzo che quella sera fu circondato dal branco poco prima che intervenisse proprio Ciocci a sua difesa. Fatto da cui poi scaturì quella sprangata che rovinò il volto del giovane filottranese. Racconterà pubblicamente la sua verità, rappresentato parte civile dall’avvocato Laura Versace

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monsano, aggressione a sprangate fuori dalla discoteca: al via il processo

AnconaToday è in caricamento