Cronaca

Informagiovani: in arrivo lo sportello virtuale regionale

Il progetto prevede la configurazione di una rete di servizi uniforme, la realizzazione di un sistema di comunicazione omogeneo e la realizzazione di azioni dedicate a ciascun livello provinciale

Nella foto: l'assessore provinciale Gianni Fiorentini

Ammontano a quasi 23 mila euro le risorse che la Provincia di Ancona metterà a disposizione per l’attivazione dello Sportello informativo regionale virtuale destinato alla popolazione giovanile. Beneficiari del finanziamento saranno le amministrazioni dei Comuni di Ancona, Chiaravalle, Jesi, Osimo, Senigallia e della Comunità montana Esino-Frassassi che, tramite un apposito protocollo, gestiranno lo sportello e metteranno a disposizione il proprio personale per il lavoro di coordinamento.

Il progetto, che verrà contemporaneamente sperimentato anche nelle altre quattro province marchigiane, mira a promuovere un nuovo modello organizzativo regionale degli Informagiovani coordinato dalla Province, che prevede la configurazione di una rete di servizi uniforme, la realizzazione di un sistema di comunicazione omogeneo, la realizzazione di azioni dedicate a ciascun livello provinciale e la valorizzazione degli Informagiovani comunali.

“L’obiettivo – spiega l’assessore provinciale alle Politiche giovanili Gianni Fiorentini – è potenziare le attività che oggi gli Informagiovani svolgono soprattutto nell’ambito dell’orientamento scolastico e professionale. Tramite un maggiore coordinamento su scala regionale, vogliamo far crescere una collaborazione tra i diversi livelli istituzionali (Regione, Province e Comuni) che da un lato permetterà di razionalizzare l’offerta e migliorare la comunicazione dei servizi, dall’altro consentirà di progettare meglio azioni territoriali ad hoc in base alle esigenze dei singoli territori”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Informagiovani: in arrivo lo sportello virtuale regionale

AnconaToday è in caricamento