Sportello Frida: torna il supporto psicologico telefonico per le donne vittime di violenze

Il sindaco Stefania Signorini: «Il servizio ha una particolare valenza in questo periodo in cui le situazioni critiche sono amplificate dalla convivenza forzata»

FALCONARA - Riparte giovedì 23 aprile lo Sportello Frida, il servizio dedicato alle donne che rappresenta anche un punto di ascolto e informazione per sostenere quante sono vittime di abusi, soffrono per particolari fragilità, per difficoltà psicologiche e socioeconomiche.

A partire dal 23 aprile il servizio sarà attivo ogni giovedì mattina dalle 9.30 alle 13.30: si potrà chiamare il numero 0719177775, oppure mandare una mail all’indirizzo sportellofrida@comune.falconara-marittima.an.it o ancora visitare la pagina Facebook 'Sportello Frida Falconara Marittima'. Oltre che un punto di ascolto, lo sportello offrirà la possibilità di accesso a una rete territoriale in caso di violenza e abusi. Su questo ultimo aspetto si concentrerà l'attenzione di Frida, in un momento difficile dato dall'isolamento. «Saranno garantiti l'ascolto e l'accoglienza della richiesta d’aiuto tramite colloqui telefonici – spiega la psicologa Chiara Borocci, operatrice dello Sportello Frida – e sarà dato supporto alle donne che stanno vivendo situazioni di disagio, violenza familiare, psicologica, fisica, economica. In generale, il sostegno è rivolto a quante stanno attraversando situazioni di fragilità emotiva e psicologica».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


«Insieme al sostegno psicologico offerto dal Comune a tutte le persone che soffrono di particolari fragilità, attivo dal lunedì al giovedì – dice il sindaco Stefania Signorini – l'attività dello Sportello Frida è un altro segnale di vicinanza ai cittadini, soprattutto per quelle che possono essere le conseguenze psicologiche dell'isolamento. Frida si occupa a 360 gradi delle donne in difficoltà e offre un servizio che in questo momento è cruciale, perché la convivenza forzata dovuta alle restrizioni legate all'emergenza Coronavirus amplifica le criticità. E' importante che tutti si facciano portavoce di questo servizio, soprattutto coloro che conoscono situazioni di violenza e disagio: segnalate le difficoltà delle donne che magari non hanno voce per chiedere aiuto».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali, il nuovo presidente della Regione è Francesco Acquaroli - LA DIRETTA

  • «Non faccio sesso da 2 anni», donna lo urla ed arrivano decine di persone

  • Abusi sessuali su un'alunna, maestro allontanato dalla scuola: la verità nei suoi diari

  • «Con quella mascherina nera non può votare»: avvocatessa respinta dal seggio

  • Schianto con il camper, Luca non ce l'ha fatta: è morto dopo 5 giorni di agonia

  • Va a votare, viene presa a calci e pugni da uno sconosciuto: choc al seggio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento