Il momento dell'assegnazione dei tutor
Cronaca

Marche, al via la 2° edizione di “Sport di classe”: l'educazione fisica nella scuola primaria

Alla sala riunioni del Coni Marche l'assegnazione dei tutor sportivi scolastici selezionati alle classi aderenti al progetto

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Al via la seconda edizione di “Sport di Classe”, il progetto per l’insegnamento dell’educazione fisica nelle scuole primarie, nato dalla collaborazione tra Coni Marche e Ufficio scolastico regionale. In questi giorni si è conclusa la fase di accreditamento dei tutor sportivi scolastici, laureati in Scienze motorie o diplomati Isef, che affiancheranno gli insegnanti nella programmazione e nello svolgimento delle attività motorie e sportive delle classi. 
Per il 2016 saranno 1320 le classi che prenderanno parte al progetto, 41 in più rispetto al 2015 (1279), anno di lancio di “Sport di Classe”. Più numerosi rispetto allo scorso anno anche i plessi scolastici coinvolti, che per questa seconda edizione del progetto saranno 169 contro i 146 del 2015. E aumentano anche i tutor selezionati. Le scuole delle Marche e gli alunni potranno contare su 21 professionisti in più rispetto all’anno passato (116 invece che 95). Il dettaglio territoriale del progetto vede 358 classi e 37 tutor aderenti al progetto nella provincia di Pesaro-Urbino, 442 classi e 38 tutor per quella di Ancona. A Macerata le classi sono 187 e 15 i tutor. A Fermo i 16 tutor dovranno collaborare al progetto in 172 classi, mentre i 15 specialisti scelti per Ascoli Piceno lavoreranno con 161 classi.

Venerdì 29 gennaio si terrà una giornata di formazione per i professionisti selezionati a cura della Scuola regionale dello Sport del Coni Marche e poi via all’attività motoria negli istituti scolastici della regione. Cosa cambia nell’apprendimento e nella pratica dell’educazione fisica a scuola con l’introduzione di “Sport di Classe”? In primis si inserisce sistematicamente l’insegnamento della ginnastica e lo svolgimento dell’attività motoria nella scuola primaria per due ore settimanali, per tutte le classi dalla I alla V. Il progetto prevede inoltre l’ingresso a scuola di una figura professionale, appunto quella del tutor sportivo scolastico, che ha il compito di affiancare gli insegnanti nella pianificazione dell’attività annuale e durante la pratica sportiva con gli alunni.
“Sport di Classe” è l’iniziativa nazionale con cui il Coni ed il Miur intendono concretizzare il potenziamento dell’insegnamento e della pratica dell’educazione fisica nella scuola primaria, obiettivo contenuto anche nella riforma La Buona Scuola.

«Sport di Classe - commenta Germano Peschini, Presidente Coni Marche - è un progetto importante per la diffusione della pratica sportiva come momento educativo, formativo e dello stare bene a scuola, ma anche per l’approfondimento ed il consolidamento di una cultura dello sport che abbia al centro valori etico-sociali e sani stili di vita la cui acquisizione da parte dei giovani è un fattore fondamentale per la loro crescita e per la loro formazione». 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marche, al via la 2° edizione di “Sport di classe”: l'educazione fisica nella scuola primaria

AnconaToday è in caricamento