rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
Cronaca

«Dammi i soldi» e la butta a terra: per anni maltratta la mamma con minacce e spintoni

Dal 2020 andavano avanti i maltrattamenti da parte del figlio. Per lui era già scattato il divieto d'avvicinamento

ANCONA - Ha reso la vita di sua madre impossibile. Per quasi due anni un 27enne anconetano ha maltrattato la mamma chiedendole soldi tra insulti e spintoni. La strattonava fino a farla cadere a terra. L’inferno è iniziato a settembre del 2020 finché non è intervenuta la polizia. Lo scorso 23 marzo il 27enne è stato sottoposto alla misura del divieto di avvicinamento sia a lei che all’amministratore di sostegno della donna. Questo però non è bastato. Infatti il 1 aprile i poliziotti sono dovuti intervenire vicino casa della donna. Hanno trovato il ragazzo appostato a soli 350 metri dall’abitazione mentre chiedeva ancora soldi e spingeva sua madre. Così i poliziotti lo hanno arrestato. Nei giorni scorsi, quindi, su esecuzione di un’ordinanza del gip di Ancona, per lui è scattata la custodia cautelare in carcere. E’ stato quindi trasferito nel carcere di Montacuto a disposizione dell’autorità giudiziaria.

«Nel primo trimestre del 2022 sono già 22 le persone denunciate per maltrattamenti in famiglia e 7 quelle per atti persecutori». Lo fa sapere la questura dorica. Nello stesso periodo il questore di Ancona Cesare Capocasa ha emesso sette ammonimenti nei confronti di soggetti che hanno adottato condotte di stalking, a seguito di istruttoria della Divisione Anticrimine della Questura. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Dammi i soldi» e la butta a terra: per anni maltratta la mamma con minacce e spintoni

AnconaToday è in caricamento