Spina a Numana e Sirolo: «Importanti realtà turistiche e marinaresche marchigiane»

Numana ha dato un caloroso benvenuto al nuovo arcivescovo della diocesi di Ancona-Osimo a monsignor Angelo Spina, che ha preso il posto del cardinale Edoardo Menichelli

Gianluigi Tombolini e Angelo Spina

Ieri pomeriggio, accolto dal sindaco Gianluigi Tombolini e di Sirolo Moreno Misiti, Numana ha dato un caloroso benvenuto al nuovo arcivescovo della diocesi di Ancona-Osimo a monsignor Angelo Spina, che ha preso il posto del cardinale Edoardo Menichelli. 

Proveniente da Loreto, monsignor Spina prima di imbarcarsi sulla motovedetta della Capitaneria di Porto che lo ha poi condotto al porto di Ancona per l’entrata ufficiale al Duomo di San Ciriaco, si è fermato a Numana non solo perché Sede Titolare Vescovile ma anche e soprattutto per salutare «una delle più importanti realtà turistiche e marinaresche marchigiane», come ha affermato nel breve discorso pronunciato davanti ai numerosi fedeli ed alle autorità intervenute, tra cui il Contrammiraglio Francesco Saverio Ferrara, comandante della Capitaneria di Porto di Ancona, l’Assessore al porto e demanio di Numana Rossana Ippoliti e il comandante del locale ufficio marittimo C. 1^ cl. Luisa Vinci.

Il Sindaco Tombolini, nel ringraziare sentitamente a nome di tutta la cittadinanza Mons. Spina per la visita, lo ha invitato ai prossimi eventi religiosi della che caratterizzano da anni la comunità Numanese, la festa di Cristo Re e la festa della Madonna Assunta, per mantenere saldo il legame della città e delle sue tradizioni secolari con il proprio Vescovo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Scarpe Lidl, mania anche ad Ancona: scaffali svuotati in mezz'ora, maxi rivendite

  • Zona arancione, per Acquaroli non basta: «Presto ordinanza anti-assembramento»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

Torna su
AnconaToday è in caricamento