Cronaca

Sparatoria sugli extracomunitari, fermato un uomo: ha fatto il saluto fascista avvolto nella bandiera italiana

Almeno 7 le persone ferite, gli ultimi a Casette Verdini e a Piediripa dopo gli spari in via Cioci, via Pancalducci, via Barilatti e via Spalato

E’ stato appena fermato il presunto responsabile delle sparatorie avvenute questa mattina nel centro di Macerata quando, intorno alle 11, è scattato l’allarme in tutta la città per un’Alfa 147 di colore nero che girava per le vie cittadine affiancandosi ai marciapiedi e sparando colpi di arma da fuoco contro uomini e donne straniere. Il terrore sarebbe finito poco fa quando i Carabinieri hanno fermato un uomo maceratese avvolto nella bandiera tricolore di fronte al monumento ai caduti: si tratta di Luca Traini di 28 anni. L’uomo, prima di essere bloccato dai militari, ha fatto il saluto fascista.

Secondo una prima ricostruzione degli investigaotri avrebbe agito da solo e avrebbe già ammesso le proprie responsabilità di fronte agli investigatori. Almeno 7 le persone ferite, gli ultimi a Casette Verdini e a Piediripa dopo gli spari in via Cioci, via Pancalducci, via Barilatti e via Spalato. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sparatoria sugli extracomunitari, fermato un uomo: ha fatto il saluto fascista avvolto nella bandiera italiana

AnconaToday è in caricamento