rotate-mobile
Cronaca Montemarciano

Spacciano fuori dalla scuola, dopo la condanna arrivano i daspo urbani per quattro pusher

Le manette per loro erano scattate a settembre scorso. A dicembre la sentenza di condanna. Adesso non potranno girare in centro e per locali

MONTEMARCIANO – Arrivano quattro daspo urbani per altrettanti spacciatori condannati a dicembre scorso per droga. Una indagine articolata che aveva visto all'opera i carabinieri del Radiomobile di Senigallia e quelli della stazione di Montemarciano. Tutto era iniziato ad aprile dello scorso anno, dopo un controllo fatto ad un giovane e trovato con 20 grammi di hashish. I carabinieri avevano ricostruito l'attiva di spaccio dei ben quattro persone, vicino alle scuole cittadine e vicino ai locali di intrattenimento. Tra gli acquirenti c'erano anche diversi minorenni. A settembre scorso erano state emesse le misure cautelari per tutti, finiti agli arresti domiciliari. A dicembre la condanna per spaccio che è diventata ora definitiva perché non c'è stato ricorso in appello. Per questi i carabinieri hanno chiesto alla questura anche di emettere il daspo che è stato firmato dal questore Cesare Capocasa. I quattro non potranno girare in prossimità delle aree urbane. I quattro sono tutti italiani: due di origini foggiane e due nati della provincia di Ancona. Hanno tra i 20 e i 50 anni, già noti alle forze dell'ordine. 

A loro è vietato l'accesso alle aree interessate dai fatti, con divieto di stazionare anche nelle immediate vicinanze dei locali pubblici presenti in loco per il periodo di 2 anni e divieto di accedere all’interno di tutti i pubblici esercizi ed i
locali di pubblico trattenimento che si trovano in piazza Magellano, via del Lungomare, via delle Querce e zone limitrofe. Agli stessi è stata anche inibita la possibilità di avvicinarsi alle aree della zona in cui sono presenti istituti scolastici. Il questore ha espresso parole di soddisfazione e compiacimento «per l’ottima sinergia operativa tra gli uffici, grazie alla quale si stanno ottenendo importanti risultati nella rapida individuazione dei responsabili di condotte criminose».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spacciano fuori dalla scuola, dopo la condanna arrivano i daspo urbani per quattro pusher

AnconaToday è in caricamento