menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La refurtiva

La refurtiva

Posatora, spacciava al parco la marijuana che produceva in casa: nei guai un giovane

Altri tre giovani facenti parte della combriccola, trovati con alcune dosi di hashish e marijuana, sono stati segnalati alla competente autorità amministrativa quali assuntori di droghe

Il blitz è scattato venerdì sera quando,verso le ore 22:30, gli agenti hanno notato nelle vicinanze di una panchina due giovani anconetani sospetti i quali, alla vista della Polizia, hanno nascosto dietro ad una siepe alcune dosi di sostanza stupefacente, poi risultata essere marijuana, pronte per essere cedute ad altri coetanei che stazionavano nella zona. Nel corso della perquisizione a casa di uno dei due, gli agenti hanno trovato tutto l'occorrente per lo spaccio di droga, altra marijuana, hashish per un totale di circa un etto. Questa volta però non vi erano solo bilancini di precisione, grinder per triturare la marijuana, cartine plastificate, pellicole, coltellini per il taglio della droga, cassetta di sicurezza per gli incassi. La stanza era pronta per il "salto di qualità; "dal produttore al consumatore", è ciò che aveva pensato di fare il giovane indagato per rendere più redditizia l'attività e saltare gli intermediari. Infatti, dentro la sua stanza, i poliziotti hanno aperto un armadio da coltivazione con tanto di lampada indoor, liquidi e concimi per la crescita della marijuana. 

Ora però il giovane dovrà rispondere di produzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Altri tre giovani facenti parte della combriccola, trovati con alcune dosi di hashish e marijuana, sono stati segnalati alla competente autorità amministrativa quali assuntori di droghe. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rione Pinocchio, perché si chiama così? (La statua non c’entra)

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento