Filottrano, spacciava marijuana dentro il cimitero: arrestato

A Loreto i Carabinieri hanno denunciato un uomo che girava con un coltello e arnesi per lo scasso, mentre ad Agugliano hanno scoperto un uomo che cacciava illegalmente fauna selvatica, anch'egli denunciato

L'arrestato

Spacciava fumo ai giovani dentro il cimitero credendo di essere al riparo da sguardi indiscreti. Ma anche lì sono arriva i Carabinieri della Compagnia di Osimo, impegnati nel fine settimana in controlli straordinari e a largo raggio in tutta la ValMusone. In particolare venerdì i militari, agli ordini del comandante della Compagnia di Osimo il capitano Raffaele Conforti, hanno messo le manette a S. T., 44enne nato e residente in Filottrano, nullafacente, pluripregiudicato per molteplici reati di traffico e spaccio di sostanze stupefacenti. I militari hanno coperto come l’uomo avesse organizzato un giro di spaccio al cimitero comunale. Dopo alcune ore di appostamento e osservazione, è stato individuato il pusher a bordo della propria Smart di colore nera, in sosta nel parcheggio del cimitero, mentre attendeva alcuni giovani del luogo a cui smerciava involucri di sostanza. A quel punto hanno agito i militari, trovandogli 40 grammi di marijuana, per un valore di circa 100 euro, già confezionata e pronta per lo spaccio e  un bilancino di precisione. Il 44enne è stato arrestato e, in sede di udienza di convalida, il giudice ha convalidato l’arresto, liberato l’indagato e, a seguito di richiesta dei termini a difesa dell’avvocato difensore, il processo è stato fissato per il 16 novembre.

Venerdì pomeriggio a Loreto, i militari della locale Stazione, nel corso del controllo del territorio e a conclusione di autonoma attività di indagine, hanno denunciato C.A., 59 anni nato e residente a Loreto, nullafacente e pluripregiudicato. L’uomo era a bordo della sua Fiat 600 di colore grigia in località Costa Bianca, quando è stato trovato in possesso di vari arnesi atti allo scasso e di un coltello a serramanico di genere vietato. Tutto sequestrato. Secondo le indagini di P.G. il pregiudicato lauretano si trovava in zona per effettuare sopralluoghi alle case circostanti con l’intenzione di compiere furti in abitazioni. Ad Agugliano invece i Carabinieri hanno denunciato un 62enne di Genga per aver cacciato fauna selvatica in un’oasi protetta. Sequestrato anche il fucile e la fauna cacciata

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento