rotate-mobile
Cronaca

Spaccia cocaina in città, poi aggredisce l'ex compagna con un pugno al volto: 31enne finisce in carcere

I fatti risalgono al febbraio del 2016 e dopo 7 anni il pusher di 31 anni è stato arrestato. Ora dovrà scontare 2 anni, 11 mesi e 29 giorni di reclusione

JESI - Spacciava cocaina, ne teneva delle dosi in casa ed era stato responsabile di un'aggressione ai danni della sua ex compagna. I fatti risalgono al febbraio del 2016 e dopo 7 anni il pusher di 31 anni è stato arrestato. Ora dovrà scontare 2 anni, 11 mesi e 29 giorni di reclusione.

Il fatto

Nel febbraio del 2016 gli investigatori della Squadra Mobile di Ancona avevano colto l’uomo, un italiano domiciliato ad Ancona, mentre vendeva cocaina ad un altro italiano. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso di trovare e sequestrare ulteriore cocaina, oltre ad un bilancino di precisione e materiale utilizzato per il confezionamento delle dosi, confermando così l’attività illecita di spaccio. Nell'altro episodio risalente al 2016, oggetto della seconda condanna, l’uomo si era presentato in stato di ubriachezza presso l'abitazione dell'ex compagna, minacciandola e offendendola, per poi aggredirla con un pugno al volto. Un'aggressione in piena regola che aveva provocato alla donna lesioni giudicate guaribili in 15 giorni.

I poliziotti hanno raggiunto l’uomo presso la propria abitazione e, dopo le incombenze di rito, l’hanno condotto presso la Casa Circondariale di Montacuto dove dovrà espiare la pena.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccia cocaina in città, poi aggredisce l'ex compagna con un pugno al volto: 31enne finisce in carcere

AnconaToday è in caricamento