Cronaca

Filottrano: pusher aggredisce e insulta i carabinieri, arrestato

Fermato con un involucro contenente 7 grammi di cocaina e 500 euro in contanti ha colpito al petto uno dei carabinieri, insultando poi un altro militare durante l'udienza in tribunale

L'uomo arrestato a Filottrano

Nella serara ti mercoledì i carabinieri di Osimo hanno fermato un uomo a bordo di una Nissan Micra, che circolava in modo sospetto a Filottrano.
Il conducente si è fermato all’alt, ma una volta sceso dalla macchina è scattato in maniera improvvisa, colpendo uno dei carabinieri al petto e cercando di disfarsi di alcuni oggetti che aveva addosso, lanciandoli nella campagna circostante.
 Una volta riusciti ad immobilizzare il facinoroso, i militari sono riusciti a recuperare l’oggetto lanciato: si trattava di un involucro con sette grammi di cocaina. Quello che invece l’uomo aveva ancora con sé erano i 500 euro in contanti, risultato della giornata di spaccio.
Il pusher è stato condotto in caserma ed identificato per A. M., nato a Filottrano il 09.12.1964, residente a Jesi e noto pregiudicato locale, ritenuto elemento di spicco negli ambienti legati al traffico delle sostanze stupefacenti.

Il Tribunale di Ancona ha convalidato l’arresto per “Detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e Resistenza a Pubblico Ufficiale”, liberando l’imputato in attesa della prossima udienza, che si terrà il 25 settembre.

L’uomo è stato inoltre deferito all’autorità giudiziaria per “Oltraggio a Pubblico Ufficiale”, poiché durante le operazioni di traduzione e custodia nell’aula di udienza ha ripetutamente insultato uno dei militari che avevano proceduto al suo arresto, rivolgendogli frasi ingiuriose ed offensive per lui e per l’Istituzione.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Filottrano: pusher aggredisce e insulta i carabinieri, arrestato

AnconaToday è in caricamento