In trappola con l'auto nel sottopasso allagato, due persone salvate dalla polizia locale

Erano imprigionate nell'abitacolo invaso dall'acqua e non riuscivano ad uscire: una volta liberate, sono state portate all'ospedale. Sul posto vigili del fuoco e 118

Il sottopasso allagato

Un temporale improvviso, repentino, intenso, e subito il capoluogo è finito sott’acqua. Attimi di paura si sono vissuti poco fa a Vallemiano, dove un’auto con due occupanti è rimasta bloccata nel sottopasso allagato (GUARDA IL VIDEO).

Le due persone che si trovavano a bordo della Fiat, sommersa dall’acqua, sono rimaste imprigionate nell’abitacolo che rapidamente si è allagato, senza riuscire ad uscire. Ad estrarle dalla trappola micidiale sono stati gli agenti della polizia locale, intervenuti con diverse pattuglie. Le due persone sono state liberate e fatte uscire dal portellone posteriore, quindi sono state accompagnate per controlli al pronto soccorso dal 118. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno provveduto a trainare l’auto fuori dal sottopasso, attualmente inagibile e con semaforo rosso in vista. 

Il sottopasso è allagato, automobilisti rischiano di annegare

Per un attimo si è rivissuto l’incubo del 14 giugno 2018, quando un’anziana e la figlia furono miracolosamente salvati poliziotti della Squadra Volanti della questura: rischiarono di morire annegate all’interno della loro auto, imprigionate nel sottopasso allagato di via Caduti del Lavoro

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • Ragazza annegata a Marina Dorica, sigilli sulla discoteca che le aveva dato da bere

  • La colonia di gatti sta per essere distrutta, l'appello disperato: «In 80 rischiano di morire»

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

Torna su
AnconaToday è in caricamento