Salvano due automobilisti nel sottopasso allagato, il sindacato: «Meritano un Nobel»

Per l'Ugl a questi uomini e donne che quotidianamente servono Ancona e i propri cittadini non va dato un Encomio

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Non un encomio(per il salvataggio durante l' annegamento di due persone di cui uno sembrerebbe con tasso alcolemico sopra la norma) ma un NOBEL! Già, e' quello che meritano tutti gli operatori della Polizia Locale di Ancona. Sfidiamo chiunque ad andare a lavorare nell'unico capoluogo di Regione in cui non ci sono strumenti di difesa degni di questo nome come la pistola d'ordinanza o il taser, dove non c'è formazione per l' Autodifesa e per le tecniche operative, dove le autovetture di servizio non sono sicure e degne di indossare la scritta polizia locale (molte di quelle usate quotidianamente hanno circa 300000 km),
uniformi mancanti o carenti (soprattutto ai neo assunti),  dove non ci sia il divieto dell'uso dei servizi igienici interni, con un Comandante che valuta i propri collaboratori in modo soggettivo e non oggettivo, ed un Comando in cui non vi è traccia dibenessere organizzativo, senza uno stipendio che dia dignità anche per i rischi a cui si e' esposti tra cui la propria vita ma soprattutto un management  che manda allo sbaraglio invece di saper programmare e coordinare evitando "INFORTUNI"!!!
Per l'Ugl a questi uomini e donne che quotidianamente servono Ancona e i propri cittadini non va dato un Encomio (e senza paragoni con le altre forze dell'ORDINE) ma un PREMIO NOBEL PERCHE SONO EROI!

Torna su
AnconaToday è in caricamento