Cronaca

Si sostituiscono ai parenti per ritirare il permesso di soggiorno: denunciati

Gli agenti dell'Ufficio immigrazione diretti da Stefano Santiloni, però, hanno notato che il piccolo che era con loro aveva le orecchie troppo dissimili rispetto alla foto del suo "sostituto", e non ci sono cascati

Traditi dalle orecchie del loro stesso figlio. Una coppia di cittadini cinesi, marito e moglie, è stata denunciata per sostituzione di persona. I coniugi si sono recati presso la Questura di Ancona, assieme al loro figlioletto, spacciandosi per la sorella e il cognato di lui, allo scopo di ritirare il permesso di soggiorno per la famiglia "originale", a loro dire "troppo impegnata" per andare di persona.

Gli agenti dell'Ufficio immigrazione diretti da Stefano Santiloni, però, hanno notato che il piccolo aveva le orecchie troppo dissimili, "a sventola", rispetto alla foto del suo "sostituto", e non ci sono cascati. L'inganno è venuto così alla luce, e i genitori (comunque in regola con le norme di soggiorno) sono stati denunciati, poiché la legge prevede che i permessi vengano ritirati dai diretti interessati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si sostituiscono ai parenti per ritirare il permesso di soggiorno: denunciati

AnconaToday è in caricamento