rotate-mobile
Cronaca

Costi troppo alti: la Croce Gialla di Ancona sospende un’ambulanza

"Abbiamo cercato in tutti i modi di procrastinare questa decisione per il bene della cittadinanza, ma l'assoluta immobilità della Regione Marche ci vede costretti a dover limitare le perdite a cui siamo esposti"

I costi sostenuti sono troppo alti e così, a partire dal 1 febbraio,  la Croce Gialla sospenderà il servizio di emergenza 118 effettuato con l’ambulanza in convenzione a 12 ore dalle 8 alle 20. Resta invece operativo il mezzo in convenzione a 24 ore.

“Abbiamo cercato in tutti i modi di procrastinare questa decisione per il bene della cittadinanza – ha comunicato la Croce Gialla dorica ai cittadini, dalla bacheca Facebook –  ma l’assoluta immobilità della Regione Marche, nel riconoscere le spese effettivamente sostenute per i servizi effettuati dalle associazione di volontariato non ancora definita, nonostante anni di richieste, ci vede costretti a dover limitare le perdite economiche a cui siamo esposti in questo momento. Saremo comunque immediatamente disponibili al ripristino del servizio stesso qualora venissero risolti i problemi inerenti ai rimborsi in questione. Siamo certi della vostra comprensione per la decisione da noi presa ma non abbiamo scelta”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Costi troppo alti: la Croce Gialla di Ancona sospende un’ambulanza

AnconaToday è in caricamento