menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

In casa non c'è, il sorvegliato speciale era andato al mare: arrestato sotto l'ombrellone

Il 29enne aveva l'obbligo di restare nella propria abitazione dalle 22 alle 7 del mattino: i carabinieri l'hanno trovato in spiaggia

Il sorvegliato speciale invece di starsene in casa, era andato a prendere il sole al mare. Per questo il 29enne tunisino è stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Osimo. I militari del Radiomobile ieri pomeriggio sono andati a verificare che fosse in casa, nell’ambito dei controlli delle persone sottoposte a prescrizioni specifiche, ma l’uomo, colpito anche da un obbligo di soggiorno nel Comune di Osimo, nell’abitazione non c’era e mancava sin dalla notte precedente.

Il 29enne, sottoposto alla misura speciale dall’11 luglio scorso per la durata di 3 anni, con l’obbligo di permanere in casa dalle 22 alle 7,  è stato rintracciato nei pressi di uno stabilimento balneare di Numana. Qui è stato ammanettato. L’arresto è stato convalidato dal giudice che ha confermato la misura di sorveglianza speciale,  rimettendolo in libertà.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rione Pinocchio, perché si chiama così? (La statua non c’entra)

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento