A tutto gas per la solidarietà, oltre 20 bikers al motoraduno organizzato dal Rotaract Osimo

Un’ iniziativa che ha visto partecipare più di 20 bikers che hanno messo i loro motori a servizio della solidarietà

I bikers presenti

Si è svolto domenica il Primo Motoraduno di Beneficenza “Motaract” organizzato dal Rotaract Osimo a sostegno del Centro Papa Giovanni XXIII di Ancona. Un’ iniziativa che ha visto partecipare più di 20 bikers che hanno messo i loro motori a servizio della solidarietà. 70 Km da Ancona a Genga per essere vicini alle persone con disabilità e aiutare il Centro Papa Giovanni XXIII ad aprire il nuovo servizio di Casa Sollievo, un appartamento di pronta accoglienza per persone disabili che non possono essere temporaneamente assistete dalle loro famiglie. Un servizio unico ad Ancona.

L’intero ricavato della quota di iscrizione è stato interamente consegnato ieri all’arrivo a Genga ai rappresentanti del Centro (vedi foto) direttamente dalla Presidentessa del Club e davanti ai partecipanti e ai membri del Rotaract Osimo. Un ringraziamento particolare va anche ai partner dell’iniziativa: il negozio Generazione Moto e MotoGp per il supporto nell’ideazione del percorso. Una bella giornata che «dimostra ancora una volta come anche i giovani sono attivi e vicini alle persone disabili e di quanto anche un momento di svago possa trasformarsi in un aiuto concreto per tante persone disabile e per le loro famiglie», commenta Giorgia Sordoni, vicepresidente del Centro Papa Giovanni XXIII ringraziando il Rotaract per la bellissima iniziativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento