Malore in casa, serve un'attrezzatura speciale per salvare la paziente

Una donna obesa è stata soccorsa in casa dopo un scompenso cardiaco. Per trasportarla da casa all'ambulanza è stata utilizzata una particolare barella messa a disposizione dall'Inrca

L'automedica sul posto

Allarme in via Torresi per una donna obesa che attorno a mezzogiorno ha avuto un malore. I soccorritori, sul posto automedica del 118, Croce Gialla, Croce Rossa e, a supporto, una pattuglia della Guardia di Finanza, hanno subito stabilizzato la paziente e poi, coordinandosi con i vigili del fuoco, hanno studiato come portare la donna all'ambulanza e, da lì, all'ospedale.

Alla fine si è optato per l'utilizzo di una toboga. Si tratta di una speciale barella, ampia e con bordi, che mutua il nome da slitta da trasporto dei pellerossa irochesi del Canada. L'attrezzatura è stata messa a disposizione dall'Inrca. Dopo 2 ore e mezzo è stato possibile caricare la paziente in ambulanza e trasportarla in ospedale. Le sue condizioni di salute non sono ritenute gravi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Scarpe Lidl, mania anche ad Ancona: scaffali svuotati in mezz'ora, maxi rivendite

  • Zona arancione, per Acquaroli non basta: «Presto ordinanza anti-assembramento»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

Torna su
AnconaToday è in caricamento