rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca Sirolo

Fiammata in cucina, choc al ristorante sulla spiaggia: chef resta gravemente ustionato

Il 43enne è stato portato in codice rosso a Torrette insieme a un giovane collega che ha accusato un malore. Sul posto il 118, i vigili del fuoco, i carabinieri e l'Asur

La fiammata improvvisa l’ha raggiunto alle braccia, al torace e anche in faccia. Ora è ricoverato in terapia intensiva - e si sta valutando il trasferimento al Bufalini di Cesena - uno chef osimano di 43 anni, rimasto gravemente ustionato in un incidente avvenuto ieri pomeriggio attorno alle 18,45 nella cucina del ristorante La Paranza di Sirolo, nella spiaggia Urbani.

All’ospedale è finito anche un aiutante di 21 anni di Porto Recanati, sotto choc e colto da un malore. Subito i titolari del locale hanno dato l’allarme al 118. Sul posto, l’automedica, la Croce Bianca di Numana e la Croce Gialla di Camerano, insieme al gommone di salvamento di Portonovo che ha accompagnato al porto di Numana il 21enne, poi trasferito per accertamenti all’ospedale. Il cuoco, invece, è arrivato in codice rosso nella rianimazione di Torrette. A Sirolo sono intervenuti anche i vigili del fuoco di Osimo. 

Sull’incidente indagano i carabinieri di Numana insieme agli ispettori del lavoro dell’Asur. Secondo una prima ricostruzione, la fiammata sarebbe partita dal basso verso l’alto, presumibilmente per una fuga di gas da una tubatura che collega le bombole al piano cottura. Lo chef è rimasto sempre cosciente, ma presentava ustioni di secondo e terzo grado in particolare alle mani e alle braccia perché stava cucinando quando è stato investito dalla fiammata che, comunque, non ha generato un rogo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiammata in cucina, choc al ristorante sulla spiaggia: chef resta gravemente ustionato

AnconaToday è in caricamento