L'ex sindaco poliziotto va in pensione dopo 38 anni di servizio

Mirko Bilò saluta i colleghi e annuncia il pensionamento dalla Polizia di Stato su Facebook. Negli anni '90 è stato più volte assessore e vice fino a diventare sindaco nel 2004

Mirko Bilò

Ben 38 anni, 7 mesi e 15 giorni. Mirko Bilò, già sindaco di Numana, va in pensione dal suo lavoro principale di poliziotto in servizio alla Questura di Ancona. L'annuncio è stato dato sabato direttamente sui social. «Sembra ieri - scrive - 38 anni sono volati così velocemente e sto per lasciare questa grande famiglia, la seconda per me». Bilò, 57 anni, come poliziotto ha lavorato anche con la Polizia Ferroviaria, dove ha conosciuto la donna che poi sarebbe diventata sua moglie. Ultimamente era in forza alla Digos come vice dirigente. Oltre all'impegno nel Sindacato autonomo di polizia, Bilò ha partecipato attivamente alla vita politica della sua Numana.

Eletto per la prima volta come consigliere comunale nel 1990 ha svolto il ruolo di assessore alla sicurezza e alla protezione civile. Vicesindaco dal 1999, nel 2005 viene eletto sindaco. Ci riprova nel 2009 ma viene sconfitto dal dem Marzio Carletti.Negli anni è stato anche cofondatore e presidente Associazione Riviera del Conero, consigliere nel direttivo dell'Ente Parco del Conero oltre ad aver ricoperto ruoli nell'Anci Marche. E' sempre stato un poliziotto esperto, "prestato" alle istituzioni, dove si è sempre speso per ricercare uno dei beni più importanti per una comunità: la sicurezza. Fu lui a iniziare a metà anni '90 l'iniziativa Estate Tranquilla del Conero, con il collegamento operativo tra le varie forze dell'ordine e i privati. Un precursore, se consideriamo un qualcosa che oggi, con il termine "sinergie" troppo spesso abusato, si dà quasi per scontato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento