rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Dal "stamoce co' la testa" al post degli assembramenti al Passetto: il sindaco chiede scusa

Nel post originale il sindaco ha parlato di immagini che «descrivono la gioia incontenibile e la bellezza solenne di questa città». Poi la rimozione e le immediate scuse

«È successo dappertutto. Le foto di cortei e festeggiamenti in tutta Italia riempiono i social, le news, i TG. Nel post di poco più di un’ora fa ho condiviso una bella foto di tanti, moltissimi giovani, anconetani che festeggiavano per la vittoria dell’Italia. Vi ho visto un momento speciale, spontaneo, di grande gioia cittadina, che volevo condividere». E' questo il post riparatorio da parte del sindaco di Ancona Valeria Mancinelli, che nella serata di ieri ha voluto pubblicare la foto dei festeggiamenti al Passetto dopo che per una settimana aveva predicato massima attenzione proprio per evitare assembramenti. 

Nel post originale, poi rimosso, il sindaco ha parlato di immagini che «descrivono la gioia incontenibile e la bellezza solenne di questa città». Tutto questo però a distanza di appena tre giorni dall'appello che la stessa Mancinelli aveva voluto fare ai cittadini del capoluogo. Nessuna ordinanza o restrizione in particolare ma l'invito a «starci co' la testa, per non ritrovarci la settimana successiva con il pronto soccorso di Torrette intasato». Una gaffe che, dopo i centinaia di commenti ironici e non da parte degli anconetani, ha portato il sindaco a rimuovere il post e chiedere scusa: «Mi spiace che la foto abbia urtato la sensibilità di alcuni e ho deciso di rimuoverlo».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal "stamoce co' la testa" al post degli assembramenti al Passetto: il sindaco chiede scusa

AnconaToday è in caricamento