Aggressione in centro, il sindacato di Polizia: «Vite umane mandate allo sbaraglio»

A commentare quanto accaduto ieri pomeriggio in corso Garibaldi è l'UGL Marche, il sindacato di Polizia Locale

«Ennesima aggressione ai danni dei colleghi della Locale di Ancona, dopo il lancio di un masso all’auto di servizio qualche settimana fa, oggi in pieno centro, la “follia” di un extracomunitario ha minato l’incolumità e sicurezza di due operatori della P.L. e di privati cittadini». A commentare quanto accaduto ieri pomeriggio in corso Garibaldi è l'UGL Marche, il sindacato di Polizia Locale.                       

«Avevamo gia’ denunciato - continu l'UGL Marche - la poca formazione e dotazione di strumenti operativi di difesa, come pure il trasformato contesto socio-culturale con problemi legati alla percezione di insicurezza  ma alla luce di quello che e’ accaduto, sembrerebbe che per questa amministrazione, le priorita’ sono altre. Non si può e non si dovrebbe mandare allo sbaraglio “vite umane” senza avere la piena consapevolezza  che il ruolo della Polizia Locale e i diversi tipi d’Interventi  sul territorio sono cambiati, l’uso del “Taser” ad esempio, abbinato ad una specifica formazione, avrebbe sicuramente permesso di gestire in sicurezza e professionalita’, una situazione  complessa come quella accaduta oggi  su Corso Cavour. E’ semplicemente scandaloso che Ancona, capoluogo di Regione, non disponga di un Corpo di PL dotato di strumenti di difesa (armi) , formazione di autodifesa, Dispositivi di Protezione Individuali (DPI), divise invernali (soprattutto per i neo assunti stagionali) e  nuovi segni distintivi (gradi), ecco perche l’Ugl chiede: “come si può  fare sicurezza se chi la dovrebbe garantire opera egli stesso non in sicurezza”? Come recita l’art. 2087 del cc : “E’  fatto obbligo al Datore di Lavoro di adottare le misure che, secondo la particolarità del lavoro, sono necessarie a tutelare l’integrita’ fisica e personalita’ morale dei lavoratori».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Siamo sicuri - conclude il sindacato - che si sta facendo tutto il possibile per garantirlo? L’Ugl, chiede l’immediata modifica del regolamento del Corpo di PL di Ancona al fine di poter dotare gli Operatori, il prima possibile di strumenti di difesa, per  operare e dare sicurezza. Infine esprimiamo piena solidarietà ai colleghi ai quali offriamo la nostra  totale assistenza e tutela».   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Ubriaco fradicio, tampona una donna: nel sangue un tasso alcolemico spropositato

  • Incendio nella notte, paura in un palazzo del centro: 4 persone in ospedale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento