Cronaca

«Siamo stati privati del nostro ruolo», sindacati in protesta contro l'Asur

Le sigle sindacali protestano contro la l’Asur, accusata di aver tolto alle Rsu il loro effettivo potere di contrattazione aziendale

"Nonostante il Consiglio Regionale nel marzo 2017 con l’approvazione della Legge regionale n° 8 (modifiche alla legge regionale 13/2003 di riorganizzazione del servizio sanitario regionale), abbia ripristinato il sistema delle relazioni sindacali ed il ruolo delle Rappresentanze Sindacali Unitarie (RSU) elette dagli operatori della sanità in ogni Area Vasta, dobbiamo constatare e conseguentemente denunciare il fatto che la Direzione Generale dell’ASUR non perda occasione nel provare ad aggirare la normativa regionale accentrando le relazioni sindacali e negando di fatto la titolarità delle RSU alla contrattazione aziendale”. La protesta arriva dalle organizzazioni sindacali FP CGIL – FP CISL – FPL UIL delle Marche attraverso una nota firmata dai rispettivi segretari. 

“Le Rappresentanze Sindacali Unitarie (RSU) sono espressione di tutti gli operatori della sanità marchigiana e sono state recentemente rinnovate con una partecipazione al voto superiore al 75%. FP CGIL – FP CISL – FPL UIL delle Marche respingono quindi il tentativo di vanificare il ruolo delle delegazioni sindacali di Area Vasta e richiamano i vertici dell’ASUR al rispetto del sistema di relazioni sindacali condiviso fra organizzazioni sindacali e Regione Marche e ecepito dal Consiglio regionale con l’approvazione della legge regionale n° 8/2017”. “FP CGIL – FP CISL – FPL UIL delle Marche, inoltre, in merito alla composizione delle delegazioni sindacali ed alla polemiche sollevate da qualche sigla sindacale minore precisano di non aver mai voluto escludere nessun soggetto dai tavoli di contrattazione. Semplicemente sono stati questi sindacati ad essersi autoesclusi non sottoscrivendo il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro. FP CGIL – FP CISL – FPL UIL delle Marche si sono limitate a richiamare quanto previsto dal Contratto nazionale del comparto sanità perché anche la democrazia e la partecipazione si basano su regole condivise”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Siamo stati privati del nostro ruolo», sindacati in protesta contro l'Asur

AnconaToday è in caricamento