Cronaca

Villa Serena, i sindacati: "Si proteggano lavoratori e servizi"

Comunicato congiunto Cgil Cisl e Uil: “Stipendi non pagati e un piano di trasformazione senza garanzie per cittadini e lavoratori: Vogliamo i fatti che salvaguardino i servizi e i posti di lavoro”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

“Informiamo la cittadinanza e tutti gli utenti sulla situazione che i lavoratori di Villa Serena stanno affrontando da tempo:

- lo stipendio di gennaio non è stato pagato
- la casa di cura, dopo una lunga crisi finanziaria, si appresta ad una trasformazione societaria ancora poco chiara
- quella che rappresentava una perla della sanità privata delle Marche potrebbe finire con l'essere spezzettata in diverse società senza che allo stato attuale ci siano garanzie e certezze per i servizi ai cittadini e per i lavoratori

In questi ultimi anni abbiamo assistito ad una moltiplicazione di posti di comando.
Sono aumentati solo i dirigenti.

Adesso tutti insieme diciamo:

 Basta al perseverare di questa gestione
 Basta alle vane promesse

Vogliamo i fatti che salvaguardino i servizi e i posti di lavoro.”

CGIL - CISL FP - UIL FPL

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa Serena, i sindacati: "Si proteggano lavoratori e servizi"

AnconaToday è in caricamento