rotate-mobile
Cronaca

San Ciriaco. Sicurezza, attrazioni e viabilità: tutto quello che c'è da sapere sulla fiera

Tutto quello che c'è da sapere sull'imminente fiera di San Ciriaco, da tutte le novità delle bancarelle, ai percorsi del gusto, la viabilità con i consigli da seguire e il piano sicurezza

I COMMERCI

Numerosa e varia è la partecipazione dei 435 espositori, (461 nel 2017) divisi per zone merceologiche. Com’è tradizione delle Fiere su area pubblica, il settore predominante è quello degli Ambulanti; sono 335 (345 nel 2016), distribuiti soprattutto in Corso Garibaldi, Corso Stamira e Via XXIX Settembre. Le bancarelle saranno anche nelle traverse di Corso Garibaldi (Castelfidardo, Marsala e Leopardi), Piazza Kennedy ed in parte di Piazza della Repubblica.Tra questi sono compresi 21 banchi di gastronomia, ricchi di offerte appetitose per brevi spuntini o veri picnic in fiera. Offrono le specialità tradizionali che caratterizzano le Fiere all’aperto. Sono distribuiti in punti strategici per offrire un migliore sevizio al pubblico soprattutto in Corso Stamira, Piazza Kennedy,  e Via XXIX Settembre. Il settore specializzato a invito Sapori Tipici, sarà spostato in Piazza Stamira, un po’ ridimensionato per problemi di spazio, con 22 espositori (30 nel 2017). Questo settore, negli ultimi anni, è stato uno dei più graditi dal pubblico. Oltre ad un significativo gruppo di espositori marchigiani, che promuovono i prodotti del territorio, sono rappresentate altre regioni: Alto Adige, Veneto, Toscana, Umbria, Lazio, Campania, Puglie, Calabria, Sicilia e Sardegna. La Fiera è anche una occasione per promuovere le attività economiche del territorio e non solo. La Campionaria viene riproposta, in forma ridotta, nel 2° tratto di Corso Garibaldi, tra Via Castelfidardo e Piazza Roma: ospita 22 stand promozionali (come nel 2017) che rappresentano in modo significativo il mondo delle aziende, soprattutto nell’attuale situazione di crisi. Espongono articoli, attrezzature, e servizi per la persona, la famiglia ed il tempo libero, ma anche per il lavoro e le imprese. Nel Mercatino degli Artigiani gli espositori sono 40 (50 nel 2017), tutti in  Corso Garibaldi, da Piazza Roma verso Piazza della Repubblica. I banchetti degli artigiani, multicolori, multietnici e multicreativi, sono un richiamo per il pubblico danno un tocco di originalità al percorso in Fiera. Completano il panorama degli espositori i 16 Punti Ristoro (13 nel 2017) che animeranno Piazza Pertini, per l’iniziativa La Festa del Cibo in Piazza.

EVENTI COLLATERALI

La Fiera di San Ciriaco è anche un importante momento di aggregazione, un’occasione per fare una passeggiata tra le bancarelle ma anche per incontrarsi. Diverse iniziative di solidarietà sono organizzate e promosse, come sempre, da Onlus ed Associazioni del Volontariato: quest’anno saranno una decina, disseminate negli spazi lasciati liberi dalle bancarelle, ed arricchiscono la Fiera di entusiasmo ed impegno solidale. In Piazza Roma, ritorna lo stand promozionale dell’Esercito Italiano. I giorni di Fiera sono allietati dalla presenza di buskers ed artisti di strada che, con tecniche e musiche moderne, mantengono viva l’antica tradizione delle fiere di una volta. Anche quest’anno il Comune “scende in Piazza”, per valorizzare la Festa del Patrono come momento di riscoperta dell’identità anconetana. L’appuntamento è per venerdì 4 maggio, giorno di San Ciriaco, Patrono della Città. La location scelta per l’evento è la più prestigiosa: Piazza Cavour, dove sarà allestito il palco su cui si succederanno due diverse iniziative. Alle ore 12 è in programma la Cerimonia di Consegna delle Benemerenze Civiche, i famosi “Ciriachini d’Oro”, alla presenza delle Autorità. Sempre in Piazza Cavour, alle 19, com’è tradizione, ci si ritrova tutti insieme a tentare la fortuna con la Tradizionale Tombola di San Ciriaco, organizzata dalla Croce Gialla. L’estrazione è prevista alle ore 19. Le cartelle saranno in vendita, già prima della Fiera, presso la sede dell’Associazione e, in Fiera, nei punti di maggior passaggio. Invariati, rispetto al 2016, il costo delle cartelle, € 2,50, ed il primo premio di € 1.500,00. I Fondi raccolti con la Lotteria serviranno per sostenere l’attività della Croce Gialla, un’istituzione benefica che opera in Ancona dal lontano 1900 e che oggi, in tempo di crisi, ha bisogno dell’aiuto dei concittadini per continuare a svolgere il suo servizio. 

LA FESTA DEL CIBO IN PIAZZA

L’intrattenimento

Tra le iniziative collaterali alla Fiera,  una delle più gradite, dal 2011, è La Festa del Cibo in Piazza, un goloso e divertente connubio tra buona cucina tipica ed intrattenimento. Gli obiettivi di questa in Festa sono molteplici: rilanciare Piazza Pertini con iniziative originali, creare uno spazio di sosta, aggregazione ed incontro, dopo un giro tra le bancarelle; arricchire la Fiera di nuove e diverse proposte gastronomiche ed animare la manifestazione con eventi dedicati a diverse fasce di pubblico; offrire una proposta innovativa in Fiera capace di coinvolgere i più giovani. Gli intrattenimenti della Piazza sono organizzati dalla Fiera e anche quest’anno non sarà allestito un palco. Le proposte artistiche appartengono al magico mondo della musica di strada, a stretto contatto con il pubblico e all’interno del circuito dei punti ristoro. Il programma degli intrattenimenti è  adatto a tutti i gusti, anche se ovviamente, prevale la musica, ritmata e divertente ma non invasiva. S’inizia lunedì 30 aprile, dalle 20 con il trio Flamin Gene and his Tonics, uno scatenato trio di rock’a’billy e rocksteady, con influenze giamaicane e blues. Martedì 1° maggio la piazza è lasciata al libero intervento di artisti di strada. Si continua mercoledì 2 maggio, sempre dalle 20, con Ring of Swing:  un trio composto da due donne ed un bassista che racconta storie di Swing, Soul e Folk, con ritmo, passione e poesia. Giovedì 3 maggio, si esibiscono The Silver Combo, un trio di rock’n roll e  rock’a’billy, con la partecipazione del grande Andy dei Mutoid. Si conclude Venerdì 4 maggio: dalle 18 alle 22,30 con un DJ Set. Alla consolle il DJ Elio del mitico Velvet con un vasto repertorio di Greatest Rock. Naturalmente l’ingresso è gratuito.

I Menu dei Punti Ristoro

Sedici stand gastronomici, di diverse provenienze, italiane e straniere, disposti a corona intorno a Piazza Pertini, danno vita alla 7° Festa del Cibo in Piazza, l’iniziativa che inaugura la Fiera di San Ciriaco 2018. I punti ristoro, infatti, prendono il via dalle ore 18.00 di lunedì 30 aprile e saranno aperti dal 1° al 4 maggio dalle ore 12 alle 24. Nella scelta degli operatori, gli organizzatori, in accordo con il Comune, hanno privilegiato generi diversi da quelli già presenti in Fiera, la tipicità delle proposte, la varietà dei piatti e delle provenienze, e la professionalità degli operatori. Questo è “il menu” della Festa del Cibo in Piazza in ordine alfabetico: Abruzzo in Piazza. Arrosticini del Parco Nazionale - Ventricina - Montepulciano d’Abruzzo. Antica Hostaria con torta al testo umbra - Porcini fritti – Hamburger di cavallo. American Street Food con hamburger di manzo - Chiken burger - Chips. Birra di Classe con birra artigianale – Estratti di frutta e verdura. Bus “The Street”con  Panini, fritti, birra. Chiosco Belga con le dolci gauffres. Frittoria Veneta con fritti misti - Birra alla spina. Il Gobbo, birrificio artgianale. Ipiad con tagliatelle ai ragù ed altre specialità romagnole. La Brace Mobile con bombette pugliesi ed altre specialità del Salento. La Focaccia Umbra con crescia umbra con salsiccia e salumi tipici. Los Gauchitos con asado argentino e specialità latino americane. Manicarretto, polpetteria. Osteria del Marinaio con frittura al cartoccio - Spiedini misti - Grigliata di mare. Osteria Toscana con grigliate alla toscana - Tagliata di fiorentina - Rosticciana di costine di maiale. Vino al Vino con Vvini abbinati a piatti di terra e di mare.

IL DOPO FIERA

Sopiti i clamori della Fiera, il Museo Diocesano di Ancona “Monsignor Recanatini”  propone due iniziative dedicate al Patrono. La prima è una serie di visite guidate al Duomo intitolate: “Un percorso alla scoperta di San Ciriaco e delle Sue rappresentazioni”. Si svolgeranno per due week end: il 5, 6, 12 e13 maggio, con inizio alle ore 10.15 / 11.15 / 16.15 / 17.15 e 18.15;  la seconda iniziativa è rivolta ai bambini. Si tratta di un laboratorio didattico in programma domenica 6 maggio, alla 16.30. Costo di € 3 a bambino, sopra i 5 anni, con prenotazione obbligatoria al 320 8773610.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Ciriaco. Sicurezza, attrazioni e viabilità: tutto quello che c'è da sapere sulla fiera

AnconaToday è in caricamento