Caterraduno, Summer Jamboree: sarà un'estate blindata e all'insegna dei controlli

Il Prefetto ha inoltre evidenziato che l’azione di prevenzione generale e di controllo del territorio

Foto di repertorio

Ieri, nella sede Municipale di Senigallia, il Prefetto di Ancona Antonio D’Acunto ha presieduto una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. All’incontro, indetto d’intesa con il sindaco Maurizio Mangialardi, hanno partecipato il Questore, il comandante provinciale dei Carabinieri, il comandante provinciale Guardia di Finanza, i rappresentanti della Direzione Marittima del Comando provinciale dei Vigili del Fuoco e il vice presidente della Provincia.

Con riferimento alle numerose manifestazioni estive in programma, Caterraduno, Summer Jamboree su tutti, saranno predisposti specifici servizi di prevenzione e controllo con il supporto della Ppolizia locale. La Direzione marittima assicurerà i servizi a mare a tutela della sicurezza della navigazione e della balneazione, avvalendosi di due motovedette e di un battello pneumatico per interventi anche vicino riva. I vigili del fuoco assicureranno il concorso nelle principali manifestazioni di pubblico spettacolo, oltre a predisporre un rafforzamento dei servizi di vigilanza antincendi boschivi. Al termine dell’incontro, il Prefetto e i vertici provinciali delle forze di polizia, hanno firmato il “Protocollo d’intesa territoriale per la sicurezza delle discoteche”, con i rappresentanti delle associazioni dei gestori di locali da ballo (SILB-FIPE- Confcommercio e Fiepet Confesercenti) e dei servizi privati di vigilanza, sulla base dell’accordo quadro stipulato a livello nazionale. Il protocollo prevede, tra l’altro, l’impegno degli operatori del settore a collaborare con le forze di polizia per evitare l’ingresso nei locali di persone pericolose per la sicurezza o che tengano condotte incompatibili con l’ordinata fruizione del locale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il numero dei reati in calo

Il Prefetto ha inoltre evidenziato che l’azione di prevenzione generale e di controllo del territorio, continua a fornire risultati positivi nella riduzione dei fenomeni criminosi. Dal raffronto tra i primi cinque mesi del 2018 e l’analogo periodo di quest’anno (anche se trattasi ancora di dati provvisori), si riscontra una diminuzione del totale dei reati pari al 30,4%; in particolare, i furti in abitazione calano del 25%. Tali dati confermano il trend in calo del numero dei reati dal 2016 in poi, pari al -17,7% (da 2.255 a 1.856). Particolare attenzione è stata rivolta dal Comitato al contrasto all’abusivismo commerciale sull’arenile, nonché alla vendita di bevande alcoliche ai minori e allo spaccio di sostanze stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento