La Regione approva le “Misure di sicurezza anti-contagio Covid 19 nei cantieri

“Con questo documento – afferma la vicepresidente della regione Marche Anna Casini – intendiamo fornire un sostegno concreto alle imprese in questo momento particolarmente delicato"

Foto di repertorio

ANCONA - La Regione Marche ha approvato le “Misure di sicurezza anti-contagio Covid 19 nei cantieri pubblici”, costituito da linee guida e da un elenco-voci relativo alle misure di sicurezza anti-contagio, da utilizzarsi ai fini dell’aggiornamento dei documenti di gara o progettuali in conseguenza dell'emergenza sanitaria in corso, finalizzato alla riapertura dei cantieri pubblici e alla consegna dei nuovi cantieri, fino al termine della crisi emergenziale. “Con questo documento – afferma la vicepresidente della regione Marche Anna Casini – intendiamo fornire un sostegno concreto alle imprese in questo momento particolarmente delicato, in cui l’attuazione di queste misure anti-contagio ha comportato nuove e maggiori spese, riconducibili sia ai costi della sicurezza, a carico delle stazioni appaltanti, che agli oneri aziendali della sicurezza, a carico degli operatori economici”.

“La finalità - prosegue la vicepresidente - è quella di fornire a imprese e committenti di lavori pubblici uno strumento operativo utile in grado di individuare e quantificare quelli che sono i costi anti-contagio e distinguerli dagli oneri aziendali anti-contagio. In conseguenza della pandemia dovuta al Covid-19, infatti, le imprese e i committenti di lavori  (pubblici e privati) per i cantieri già in corso o per quelli futuri di prossima apertura per i quali le procedure di gara sono pendenti o da avviarsi, si sono trovati a far fronte ad un aggravio di attività e di costi non riconducibili ai rischi delle lavorazioni o dello specifico cantiere, che hanno comportato condizioni d’impresa diverse rispetto a quelle che costituivano l’ordinario rischio imprenditoriale. I diversi D.P.C.M. che si sono susseguiti nel corso dell’emergenza pandemica hanno imposto la revisione delle procedure lavorative e gestionali normalmente impiegate nei cantieri, richiedendo l’attuazione di nuovi e aggiuntivi apprestamenti e l’utilizzo di nuovi dispositivi di protezione individuale e collettiva, ma anche la messa in atto di nuove e diverse modalità di gestione dei tempi lavorativi”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il documento, pienamente conforme alla normativa emergenziale vigente, è stato oggetto di preventiva condivisione e approvazione da parte delle Organizzazioni sindacali CGIL-CISL-UIL, nonché dei rappresentanti delle associazioni di categoria componenti la “Commissione Tecnica Regionale in materia di lavori pubblici e di sicurezza e salute nei cantieri temporanei e mobili” competente in materia di prezzario. Il percorso amministrativo si è concluso con l’adozione della delibera di Giunta Regionale n. 898

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Denti ingialliti, come risolvere il problema rapidamente e senza igienista

  • Abusi sessuali su un'alunna, maestro allontanato dalla scuola: la verità nei suoi diari

  • Schianto con il camper, Luca non ce l'ha fatta: è morto dopo 5 giorni di agonia

  • Dagli show al semaforo, al grattino da 300mila euro: la sliding door di Tiziano

  • Covid-19, nelle Marche impennata di ricoveri e pazienti in terapia intensiva

  • Meteo, l'autunno irrompe sulle Marche: in arrivo temporali e crollano le temperature

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento