Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Allarme sicurezza, sfrattati i 400 ambulanti di San Ciriaco: il Comune corre ai ripari

Gli ambulanti saranno sistemati lungo corso Garibaldi e Stamira. Per la prefettura ci sarebbero potute essere criticità nei passaggi pedonali. Ora è corsa contro il tempo

A poco più di due settimane dall'inaugurazione della kermesse patronale la minaccia del terrorismo fa sfrattare gli oltre 400 ambulanti di San Ciriaco. E' questa la decisione presa dal Comune di Ancona dopo una discussione in giunta e dopo le disposizioni previste dalla circolare Minniti in tema di sicurezza.

Niente bancarelle lungo il Viale e nemmeno in piazza Cavour. Il nuovo percorso inizierà da corso Garibaldi fino a via XXIX settembre, passando anche per la rotatoria della galleria San Martino che resterà libera alla circolazione sia in entrata che in uscita. Ma quali sono i reali motivi di questa scelta? Le criticità imposte dagli attraversamenti pedonali di via Vecchini e via Giannelli potevano far nascere dei problemi di sicurezza, con la prefettura che ha indicato come sconveniente la crezione di un'isola pedonale nella zona per quattro giorni di fila. Garantire il passaggio delle auto in quei due punti avrebbe comportato enormi rischi, con possibili ripercussioni sulla sicurezza degli ambulanti e dei cittadini. 

IL PERCORSO

Il nuovo tracciato vedrà gli ambulanti fermarsi in piazza Kennedy e piazza della Repubblica, fino a piazza Stamira (dove verranno sistemati i prodotti tipici), via Castelfidardo e via Marsala. La sede del food rimarrà come di consueto piazza Pertini. Rispetto alla scorsa edizione in calo il numero di espositori (432 contro i 460 del 2017). Ancora da chiarire dove verranno installati i blocchi di cemento anti-tir e quali percorsi verranno scelti per il passaggio dei mezzi di soccorso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme sicurezza, sfrattati i 400 ambulanti di San Ciriaco: il Comune corre ai ripari

AnconaToday è in caricamento