Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Sicurezza, in calo sia i reati che i numeri dell'accoglienza: i dati del Viminale

«Vogliamo fare sempre di più e meglio» dice il ministro dell'Interno Matteo Salvini

In calo i reati nelle Marche nel primo trimestre 2019. Il monitoraggio effettuato periodicamente dal Viminale su reati e accoglienza dopo l'approvazione del decreto Sicurezza, come riportato dall'Agenzia Dire, registra una diminuzione del 12,7%.

Tra le province Ancona registra un -10,8%, Ascoli Piceno -13,4%, Fermo -10,7%, Macerata -15,6% e Pesaro Urbino -12,7%. Si riducono anche gli stranieri ospiti delle strutture di accoglienza. In tutta la regione erano 4.385 il 13 maggio 2018 mentre ad un anno di distanza sono diventati 3.045 (-30,56%). Diminuiscono in tutte le province: Ancona (-3,96%), Ascoli Piceno (-28,47%), Fermo (-32,38%), Macerata (-53,13%) e Pesaro Urbino (-48,06%).

«Vogliamo fare sempre di più e meglio- dice il ministro dell'Interno Matteo Salvini- i numeri sono rassicuranti ma non ci accontentiamo. Abbiamo segnalato agli amministratori locali nuovi strumenti, in collaborazione con le Prefetture, per aggredire le grandi piazze di spaccio, isolare balordi e sbandati, per effettuare sgomberi. Auspico che i sindaci sappiano utilizzarli al meglio, mentre il piano che rinforzera' tutte le questure d'Italia sara' decisivo per ridurre ulteriormente la criminalità».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza, in calo sia i reati che i numeri dell'accoglienza: i dati del Viminale

AnconaToday è in caricamento