rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Cronaca

Detenuto rifiuta il farmaco poi minaccia la guardia. «Quando esco fuori ti sparo in faccia»

Condannato un 26enne. In carcere ha aggredito poliziotti e infermiera lanciando uno sgabello di legno

ANCONA - Doveva assumere un farmaco, davanti all’infermiera che glielo aveva dato ma il detenuto non voleva farlo. Una procedura, quella in presenza, prevista all’interno del carcere per evitare che i reclusi accumulino pasticche per gesti estremi o per rivedersele dentro la struttura penitenziaria. Davanti all’obbligo di ingerire la medicina si è ribellato creando una situazione di pericolo che ha portato ad intervenire sette agenti della polizia penitenziaria. Nemmeno davanti a loro ha eseguito la terapia e ha iniziato a lanciare oggetti. Uno sgabello di legno lo ha lanciato all’infermiera, sfiorandola. Ad un vice ispettore gli ha giurato vendetta.«Quando esco fuori ti sparo in faccia, da oggi hai un nemico in più». Teatro della rivolta è stato il carcere di Montacuto.

A ribellarsi è stato un detenuto di 26 anni, pugliese, condannato ieri dal giudice Pietro Renna a sette mesi per resistenza a pubblico ufficiale. L’episodio risale al 13 novembre del 2021. Il detenuto, doveva seguire una terapia farmacologica dettata da una patologia è così è stato raggiunto in cella da una infermiera che doveva somministrargli un farmaco in presenza ma lui non voleva farlo mentre era controllato. Dopo il rifiuto il 26enne ha afferrato uno sgabello di legno e lo ha brandito davanti all’infermiera per colpirla. Sono intervenute le guardie per fermarlo ma lui ha puntato mani e piedi sulla porta della cella cercando di chiuderla. Infine le minacce. Gli agenti lo hanno poi bloccato e denunciato. Ha anche burlato i poliziotti dicendo che nel carcere c’erano le telecamere e loro non potevano fargli niente. Proprio le telecamere però sono servite a ricostruire l’accaduto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Detenuto rifiuta il farmaco poi minaccia la guardia. «Quando esco fuori ti sparo in faccia»

AnconaToday è in caricamento