Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

Resistenza: celebrato il settantesimo anniversario della morte di Walter Germontari

il giovane partigiano anconetano fu giustiziato ad Arcevia nel '44. Tre giorni di iniziative, coinvolte associazioni e mondo della scuola con l'adesione della Camera dei Deputati

Il monumento che commemora l'eccidio (immagine archivio)

Forte adesione alle iniziative che si sono svolte nei giorni scorsi ad Ancona per il settantesimo anniversario della morte di Walter Germontari, partigiano originario del quartiere Grazie, morto poco più che ventenne nell'eccidio perpetrato dai nazi- fascisti il 4 maggio 1944 sul monte Sant'Angelo di Arcevia.   Il  Circolo Operaio di Via Colleverde a lui intestato ha organizzato nei giorni 2, 3 e 4 maggio una serie di momenti  che hanno avuto, tra gli altri, il patrocinio della Presidenza della Camera dei Deputati nonché del Comune di Ancona.

Il fitto programma delle tre giornate si è articolato in momenti diversi, tutti di grande valore e di contenuti legati al ricordo della Resistenza e della dura condizione della vita nella città e nel quartiere negli anni dell'occupazione dei nazi-fascisti.

Nella prima giornata dopo la deposizione di una corona al monumento funebre ai Partigiani anconetani presso il Cimitero di Tavernelle, nei locali del Circolo Operaio, la Preside, gli insegnanti e gli alunni della scuola media G. Marconi hanno presentato i lavori realizzati sul tema della Resistenza e sul ricordo, ricostruito grazie alle testimonianze degli anziani, della vita dei giovani del quartiere di quegli anni.

Il 3 maggio la manifestazione  ha  visto la presenza delle Autorità: all'apertura, è stato letto il messaggio che la Presidente della Camera Laura Boldrini, non potendo essere presente, ha inviato al Circolo per condividere il valore della manifestazione.  Il Sindaco di Ancona, Valeria Mancinelli,  ha portato il saluto dell'Amministrazione comunale  come pure il Sindaco di Arcevia, Andrea Bomprezzi. Sono seguiti i saluti del Presidente dell'ANPI delle Marche, Claudio Maderloni che ha sottolineato l'importanza della manifestazione che si inquadra nelle tante iniziative che hanno celebrato e celebreranno il settantesimo anniversario della Liberazione delle Marche, e di Michele Cantarini dell'ARCI.   A seguire, è stato presentato da parte del Prof. Ruggero Giacomini in qualità di curatore, il libro “1944: sotto l'ombra di un bel fior”.

Hanno partecipato alla tavola rotonda Alessandro Bianchini e  Stefania Giacomini, rispettivamente Presidenti dell'ANPI Provinciale e di Ancona, Angelo Verdini dell'Anpi di Arcevia e Elisabetta Micciarelli, Preside dell'Istituto Comprensivo di Grazie-Tavernelle. La manifestazione è stata conclusa dalla commemorazione del partigiano Walter Germontari,  insignito della medaglia di bronzo al valor militare (la medaglia assegnata alla memoria nel 1956 è stata recentemete ritrovata e donata al Circolo dai familiari).
Infine il Presidente del Circolo ha scoperto una targa a ricordo del 70°anniversario e della manifestazione. Il Coro dei “Giovani di Ieri” ha concluso la mattinata.

Il 4 maggio, una delegazione di soci del Circolo ha partecipato alla manifestazione di Arcevia, che ogni anno e quest'anno in particolare, ricorda l'eccidio di Monte Santangelo: la storica bandiera rossa con il simbolo del mutuo soccorso del Circolo Operaio ha sfilato per le vie di Arcevia fino al grandioso monumento al Partigiano insieme ai Gonfaloni dei Comuni e alle bandiere dell'ANPI.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Resistenza: celebrato il settantesimo anniversario della morte di Walter Germontari

AnconaToday è in caricamento