rotate-mobile
Cronaca

Servizio farmaceutico ex-Crass: «La situazione è insostenibile»

Così il consigliere regionale Luca Santarelli che in merito problematiche presenti nella struttura ha depositato una interrogazione alla Giunta regionale

ANCONA - “Le criticità del servizio farmaceutico presso l’ex Crass di Ancona sono oramai da tempo sotto gli occhi di tutti, ma continuano a rimanere irrisolte. La situazione è diventata insostenibile!”. Così il consigliere regionale Luca Santarelli che in merito problematiche presenti nella struttura ha depositato una interrogazione alla Giunta regionale.

“E’ inammissibile – sostiene il capogruppo di Rinasci Marche - che i cittadini, soprattutto persone anziane e fragili, per ritirare i farmaci salvavita debbano fare lunghe file, con attese superiori anche ai 45 minuti”. Non solo. Nell’atto si fanno anche presenti le altre carenze del servizio farmaceutico nella Ast di Ancona in sofferenza a causa della mancanza di personale. “Da anni risulta essere sotto organico – evidenzia Santarelli - e non in linea con il fabbisogno stimato. Problemi non nuovi, dunque, ma che continuano ad attendere di essere risolti. E questo nonostante le tante segnalazioni all’Urp dell’Azienda sanitaria territoriale di Ancona e allo stesso assessore regionale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Servizio farmaceutico ex-Crass: «La situazione è insostenibile»

AnconaToday è in caricamento