menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trasformano casa in una serra di marijuana: fidanzati in manette

I poliziotti si sono trovati davanti ad una vera e propria piantagione, che occupava un'intera stanza di ampia superficie. I due avevano anche allestito un bancone con tutto il necessario per il taglio e il confezionamento

Sono finiti in manette sabato i due fidanzati fidardensi, M.M. (33 anni) e la sua compagna S. L. (23 anni), che avevano allestito nella loro casa una gigantesca coltivazione di marijuana. Erano diverse settimane che gli uomini della Squadra Mobile di Ancona aveva attivato un' intensa attività di osservazione sui due giovani che, viste le frequentazioni e i loro movimenti, non convincevano i Poliziotti dell’antidroga.

Nel pomeriggio di sabato, i Poliziotti della Squadra Mobile hanno fatto irruzione nell’appartamento dei due fidanzati a Castelfidardo, in via XXV Aprile e, all’interno, si sono trovati davanti ad una vera e propria piantagione di marijuana, che occupava un’intera stanza di ampia superficie. Era stata allestita una serra da coltivazione di tipo professionale, completa di idoneo sistema di ventilazione, serra in materiale ad alto contenimento termico, umidificatore e lampade per far crescere le piante con il dovuto clima e a velocità accelerata.

Serra Marijuana Castelfidardo 2-2La droga, una volta raccolta dalla pianta, veniva lavorata su un banco da lavoro, allestito con tutto il necessario per il taglio e il confezionamento dello stupefacente. Tra il materiale sequestrato vi era anche un libro intitolato “Il manuale per la coltivazione in casa della marijuana” dal quale i due spacciatori attingevano scrupolosamente le giuste modalità per far crescere in modo sano e rigoglioso la loro piantagione .

Sono stati sequestrati  quasi 2 kg di marijuana, più altre due buste del perso di gr 50 e gr 30 di prodotto finito pronto per essere immesso nel mercato di Castelfidardo e Osimo.
Su disposizione della Procura della Repubblica di Ancona, i due arrestati sono stati posti agli arresti domiciliari in attesa dell’Udienza di Convalida di oggi.

All’esito della convalida dell’arresto soltanto MM  è stato condannato a 9 mesi di reclusione e al pagamento di 4mila euro di multa .
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento